IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Perturbazione e temperature in picchiata, scatta l’allerta meteo per neve su Valbormida e levante savonese

La Liguria si prepara ad affrontare il primo passaggio perturbato tipico di questa stagione

Più informazioni su

Liguria. Nel giorno in cui inizia l’inverno meteorologico, la Liguria si prepara ad affrontare il primo passaggio perturbato tipico di questa stagione: avremo, dunque, precipitazioni con neve anche a quote basse e un sensibile calo delle temperature, che verrà maggiormente avvertito per gli intensi venti settentrionali che soffieranno quasi ovunque.

Perciò Arpal ha emanato l’allerta meteo per neve che avrà questa scansione: per i comuni interni delle zone B ed E sarà allerta gialla dalle 20 di oggi martedì 1 dicembre alle 15 di domani mercoledì 2 dicembre; per i comuni interni della zona C sarà gialla dalle 00 alle 15 di domani mercoledì 2 dicembre; per la zona D sarà allerta gialla dalle 20 alle 23.59 di oggi, martedì 1 dicembre, poi arancione dalle 00 alle 7.59 di domani, mercoledì 2 dicembre, e infine gialla dalle 8 alle 15 di domani, mercoledì 2 dicembre.

La zona A comprende la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; la zona B la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; la zona C la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla; la zona D corrisponde a Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; la zona E corrisponde a Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia.

E’ in arrivo sulla Liguria una veloce ma fredda perturbazione che proviene dalle latitudini artiche. Già tra il pomeriggio e la serata di oggi, martedì 1 dicembre, sono attese precipitazioni che andranno progressivamente a interessare tutta la regione.

Nella prossima notte si prevedono precipitazioni diffuse anche a carattere nevoso, che raggiungeranno quote collinari sui versanti padani e le zone interne del settore centrale; i fenomeni più intensi sono attesi, a tutte le quote, sui versanti padani di Ponente, a bassa quota su quelli di Levante e oltre i 300-400 metri nell’interno del settore centrale e del Levante. Deboli nevicate anche a quote collinari sulla parte più orientale della zona A (dunque quella più a Ponente). Non è da escludere che i fiocchi, magari misti a pioggia, possano comparire localmente anche lungo la costa tra la parte più orientale del savonese e il ponente genovese. Dal pomeriggio di mercoledì 2 avremo un’attenuazione delle precipitazioni con graduale miglioramento in serata.

L’altro aspetto significativo di questa fase meteorologica sarà il sensibile calo termico atteso, in particolare domani mercoledì 2; la scorsa notte le temperature minime più basse si sono registrate nelle stazioni della rete Omirl situate in quota (sulla costa, nei capoluoghi di provincia, valori di 8.2 a La Spezia, 8.7 a Savona, 9.2 a Genova Centro Funzionale, 9.7 a Imperia). Nelle prossime ore, ad acuire la sensazione di freddo su tutta la regione, saranno i venti settentrionali che soffieranno fino a burrasca sul centro Ponente, forti a Levante.

Giovedì 3 breve pausa soleggiata in attesa di un secondo peggioramento, che potrebbe insistere sulla Liguria fino al weekend ma che andrà valutato nei prossimi giorni alla luce degli scenari che verranno delineati dalla modellistica previsionale.

Ecco i fenomeni meteorologici segnalati dall’avviso meteo emesso questa mattina.

Oggi martedì 1 dicembre avremo dal pomeriggio generale peggioramento con precipitazioni diffuse, più insistenti nella notte su B, C, D ed E, con quantità localmente significative su BC. Dalla notte neve moderata a quote collinari su D ed E, debole su interno di B. Quota neve in calo fino a 300-400 metri, localmente più in basso su D. Venti settentrionali in rinforzo fino a burrasca su AB, con raffiche localmente fino a 70-80 chilometri orari; venti forti su C, D ed E con raffiche fino a 50-60 chilometri orari. Locali condizioni di disagio per freddo su D ed E. Mare in aumento fino ad agitato al largo di A.

Domani mercoledì 2 dicembre avremo nella prime ore neve moderata a tutte le quote su D, moderata fino a bassa quota su E e interno di B e C (300-400 metri), debole fino a quote collinari su levante di A. Non si escludono temporanei sconfinamenti con fiocchi o neve mista a pioggia nei comuni costieri su parte ovest di B. Dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni con miglioramento in serata. Venti settentrionali di burrasca su A, B e C, forti su D ed E. Sensibile calo termico con disagio fisiologico per freddo anche lungo la costa. Mare localmente agitato al largo, stirato sotto costa.

Dopodomani giovedì 3 dicembre avremo nelle prime ore venti forti settentrionali su B, in attenuazione nel corso della mattinata.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).
Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.