IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo carcere, mozione di Ciangherotti per realizzarlo ad Albenga: “Meglio che in Valbormida”

"Soluzione migliore a livello logistico e organizzativo. Maggior sicurezza in città e riqualificazione di spazi in degrado"

Albenga. Come annunciato, dopo la richiesta all’onorevole Vazio, ecco la mozione di Eraldo Ciangherotti, consigliere comunale e provinciale di Forza Italia, che chiede al sindaco Tomatis e alla Giunta di attivarsi tempestivamente affinché il nuovo penitenziario della Provincia di Savona venga realizzato ad Albenga.

Una richiesta che arriva dopo le dichiarazioni del primo cittadino ingauno, che ha affermato: “Nel caso ce ne fosse bisogno siamo pronti a dare il nostro contributo, ma in questo momento Albenga ha in programma altre opere e priorità”.

Diverse le motivazioni della proposta di Ciangherotti: “La costruzione di un nuovo penitenziario sul nostro territorio – spiega – può rappresentare un’opportunità di elevato potenziale da più punti di vista, permettendo ad esempio: la riqualificazione degli spazi ed infrastrutture in degrado urbano (come l’ex polveriera) con conseguente eliminazione delle attività illecite al loro interno; lo sviluppo delle imprese di costruzione ed artigianali; la creazione di nuovi posti di lavoro; l’incremento dell’economia sulla catena indotto (commercio e servizi); il potenziamento della viabilità, delle linee di collegamento e dei servizi di trasporto nella piana. Inoltre – prosegue il consigliere – aumenterebbe la presenza della Forze dell’Ordine sul territorio a diretto beneficio della sicurezza e quindi della qualità della vita dei suoi cittadini”.

E sull’ipotesi che circola da anni riguardo alla realizzazione della struttura a Cairo Montenotte o Cengio: “I servizi scolastici all’interno del penitenziario – conclude Ciangherotti – potrebbero trovare una migliore soluzione logistico organizzativa nella piana ingauna, già fortemente strutturata, rispetto ad altre realtà provinciali più disagiate e scollegate, quali la Valbormida”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.