IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo carcere, M5s: “In centro a Savona sarebbe una follia, altre collocazioni”

Il capogruppo Meles: "L'area vicino al Tribunale è anche in zona rossa, abbiamo chiesto al ministro alternative"

“La provincia di Savona è da anni l’unica in Italia senza carcere, ma è inaccettabile collocarlo in centro alla città. Piazza del popolo è l’unica area del centro cittadino ancora utilizzabile al servizio della città. Un parco urbano, parcheggi, servizi, collegamento verso la stazione attraverso il recupero degli Orti Folconi: queste funzioni a servizio dei savonesi sono solo alcune ipotesi per il recupero dell’area, in una città che ha dato troppo spazio al cemento e poco ai servizi per i savonesi”.

Così Manuel Meles, Capogruppo MoVimento 5 Stelle Savona, che commenta il dibattito istituzionale in corso per il nuovo carcere nel savonese.

“Da non dimenticare poi che l’area è in zona rossa, e quindi incompatibile con l’installazione di un nuovo edificio, e la presenza di diversi pozzi di captazione dell’acquedotto” aggiunge.

“Abbiamo preso contatto con il ministero per tramite del nostro deputato Simone Valente per segnalare questa assurda decisione del provveditorato alle opere pubbliche che pregiudicherebbe lo sviluppo futuro della città a danno dei savonesi”.

“Infine installare un carcere accanto al palazzo di giustizia, senza provvedere a demolire e ricostruire contestualmente una struttura nuova, moderna ed efficiente che integri sia il tribunale, sia il carcere, è un errore e rischia di essere un doppio spreco di denaro pubblico”.

“Altri comuni hanno avanzato da tempo la loro candidatura a ospitare il nuovo carcere, individuando le aree, ci auguriamo che cessino diatribe politiche e si ragioni in maniera pragmatica su dove collocare la struttura, ponderando al meglio gli interessi delle comunità locali in un’ottica anche di futura fruizione delle aree: piazza del popolo deve essere rilanciata e al centro di una grande riqualificazione a servizio dei savonesi, senza ulteriore cemento e senza che dall’ufficio periferico di un ministero di decida dove e cosa costruire” conclude l’esponente pentastellato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.