IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Natale, Albisola punta sulle luci: “Un tripudio di colore per illuminare la speranza” foto

Allestiti una slitta con le renne, l'Albero della Speranza e presepi per salvaguardare la tradizione

Albisola Superiore. “Un messaggio di speranza attraverso le luci”. E’ questo il comune denominatore che muove tutte le attività natalizie organizzate quest’anno ad Albisola Superiore con la sinergia dell’amministrazione comunale, delle associazioni, dei commercianti e dei cittadini, il tutto per cercare di donare un po’ di normalità in questo difficile periodo natalizio.

Luci natale albisola

Una slitta guidata dalle renne sul lungomare, un ponte medievale – simbolo della città – che alterna i colori del Natale, tonalità che creano un quadretto poetico-artistico con la luna e i panni stesi, ma anche delle figure in legno ad altezza d’uomo vestite di stoffe popolano il centro storico albisolese fino a raggiungere la chiesa di San Nicolò.

“Ha riscosso già un grandissimo successo la slitta trasportata dalle renne tra bambini e famiglie che fanno la coda per fotografarsi o farsi un selfie natalizio” afferma l’assessore Luca Ottonello, fiero di aver partecipato all’iniziativa “Riviera delle Luci“, portata avanti in collaborazione con i Comuni della vicina Albissola Marina, di Celle Ligure, Varazze, Cogoleto e Arenzano: “Un filo conduttore per far circolare le persone, gli abitanti, gli amanti delle nostre città, al fine di creare un indotto tra le attività commerciali del territorio e fare in modo che i regali di Natale si facciano localmente”.

Per quanto riguarda l’iconico ponte medievale, “quest’anno abbiamo deciso di riproporre l’illuminazione sulle sue pareti che regalano uno spettacolo davvero unico” ci tiene a dire l’assessore alla cultura per il Comune di Albisola Simona Poggi. Ad apparire ricco di luci anche l’Albero della Speranza in piazza Dante: “Un augurio per tutti i cittadini che hanno bisogno di suggestioni, luce e colore”. Il tutto con la collaborazione di Pam e degli architetti Arimondo e Poggio.

“Quest’anno, grazie a numerose collaborazioni con associazioni, Comune e cittadini, siamo arrivati ad un allestimento ideale – aggiunge Ottonello – Dopo il presepe realizzato da Guido Canepa, le facciate restaurate, un’azione di valorizzazione del centro storico sostenuta anche dai privati cittadini, le luminarie a led a cui ha pensato il Comune, sono arrivate nel borgo anche le sagome in legno realizzate dal Ctc”, il centro turistico locale che si occupa di organizzare eventi per bambini e adulti con un’attenzione particolare riservata alla beneficienza. E’ così che il centro storico si è fatto bello per poter accogliere turisti e regalare un’atmosfera natalizia a chi decidesse di fare una passeggiata dal sapore anche storico e artistico.

A essere ricoperta di luci multicolor anche il perimetro della casa di riposo San Nicolò e il grande ulivo a forma di ombrello: ideatore del progetto l’assessore ai servizi sociali Calogero Sprio che afferma: “In questo anno così difficile e caratterizzato da pesanti rinunce desideravo creare un’atmosfera di allegria in un luogo che potesse essere fruito sia dai cittadini che, seppur soltanto con la sguardo attraverso le finestre, anche dagli anziani ospiti della struttura”.

Oltre il borgo antico in via Della Rovere, gli addobbi natalizi illuminano anche Corso Mazzini e Corso Ferrari, arterie abbellite anche dalle decorazioni affisse sulle finestre e sui balconi delle case, un’opera a cui hanno partecipato con entusiasmo i residenti: basta alzare lo sguardo per scoprire la magia.

Nell’Albisola delle luci non potevano mancare anche i tradizionali presepi, uno allestito all’interno delle vetrine di StuzzicArte, in piazza Matteotti, composto con le statue del presepe meccanico di Luceto, realizzato da Piccone. Un altro importante presepe è quello visibile in via Della Rovere, a opera di Guido Canepa, che è stato realizzato artigianalmente riproponendo fedelmente i simboli di Albisola con la sua chiesa, il ponte medievale e il centro storico.

Infine anche i commercianti hanno collaborato per rendere sempre più luminosa la città, con graziosi alberi di Natale posizionati agli ingressi dei negozi: “Abbiamo acquistato più di 100 alberelli, con il contributo dell’associazione e di ogni singolo commerciante – afferma Filippo Malta, delegato Ascom Albisola – E’ stata un’azione che è andata ad ampliare la nostra unione, la nostra famiglia. E’ molto forte il legame che si è creato tra tutti i commercianti in questo periodo di crisi”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.