IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mattia Villardita da Spiderman a Cavaliere (della Repubblica): “È la mia missione di vita”

“Questa onorificenza mi fa onore e mi sprona ad impegnarmi ancora di più". Il primario Gaiero: "Riconoscimento più che meritato"

Savona. “Appena mi hanno chiamato, subito ho pensato fosse uno scherzo. Non potevo crederci”. Così Mattia Villardita, conosciuto anche come lo Spiderman di Savona, ha reagito alla telefonata della segreteria del presidente Sergio Matterella quando gli è stato annunciato che sarebbe stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

La solita umiltà, anche di fronte ad un riconoscimento di grande valore da parte della più alta carica dello Stato. Una sorpresa che ha stupito e inorgoglito il 27enne savonese, che mai si sarebbe aspettato, ma che premia il suo grande operato nel sociale grazie al quale ha regalato emozioni e sorrisi soprattutto ai più piccoli. “Ho iniziato a travestirmi da Spiderman a fine 2017 – racconta –  la prima collaborazione è stata con il reparto di Pediatria del San Paolo di Savona, poi ho iniziato a visitare gli ospedali di tutta la Liguria da Imperia fino al Gaslini di Genova”.

“Questa onorificenza mi fa onore e mi sprona ad impegnarmi ancora di più – dichiara – Sono appena all’inizio, nel cassetto ho ancora tanti sogni e progetti da realizzare”. Non mancano dunque le idee a Mattia che anche durante la pandemia ha continuato a travestirsi da Spiderman e stare vicino ai bambini tra videochiamate, consegne della pizza a casa e visite domiciliari a bambini malati, ovviamente con tutte le protezioni del caso e la mascherina nascosta sotto il costume da Uomo Ragno.

I bambini mi hanno sempre regalato grandi emozioni, ognuna diversa dall’altra, in questo periodo sono state davvero forti. Ho fatto visita ad alcuni bambini che, a causa del Covid, erano costretti a fare la chemioterapia a casa, sono sempre stato accolto con grande ospitalità e fiducia dalle famiglie che non posso che ringraziare”.

Ma dietro ogni Spiderman, c’è sempre un Peter Parker. Numerosi gli impegni nel sociale di Mattia che cerca di conciliare con il suo lavoro da impiegato terminalista nel porto di Vado Ligure. “Ho ricevuto degli inviti anche dagli ospedali di Milano e Bologna, sarà molto felice di andarci, ma dovrò organizzarmi al meglio, perché travestirmi da Spiderman purtroppo non è la mia professione, anche se la considero la mia missione di vita”.

Una notizia accolta con grande piacere anche dal primario di Pediatria e Neonatologia del San Paolo, Alberto Gaiero: “Mattia rappresenta la parte buona della gioventù italiana, ha sempre dimostrato nei confronti dei bambini e del nostro reparto attenzione e volontà di collaborazione. Come gli dico sempre, per noi è un valore aggiunto, lo riteniamo tra i nostri alleati più sinceri e fedeli. Si merita questo riconoscimento importante”.

“Sono molto contento della risonanza che sta avendo il suo operato, ma speriamo che non ce lo rubino – scherza Gaiero – e che possa rimanere nel territorio e continuare a regalare sorrisi ai nostri bambini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.