IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Massicciata “anti-onde” di Alassio, scontro tra Melgrati e Casella in consiglio comunale

Il primo cittadino: "Cercheremo di metterci una pezza dal punto di vista estetico, ma quei blocchi hanno funzionato"

Alassio. Un consiglio comunale di Alassio, quello di ieri sera che – a detta di Melgrati – per la prima volta da oltre 20 anni riesce ad approvare entro il 31 dicembre il bilancio preventivo.

Un risultato positivo per cui il sindaco Melgrati ha ringraziato l’assessore Mordente e la dirigente Gandino. Ma l’ex sindaco Canepa ha invece sostenuto che nel 2014 avevano approvato il bilancio nel mese di novembre. Oltre all’approvazione del bilancio è stato trattato e approvato il regolamento comunale sulla legge sui sottotetti, una delibera che consentirà di recuperare i sottotetti fino al 2014 e spazio evitando ulteriore consumo di suolo, dando così impulso all’economia del territorio.

Nelle comunicazioni di Melgrati è proseguita la querelle sulla massicciata di passeggiata Cadorna, il sindaco ha tra l’altro detto: “Tra ieri e oggi ho assistito sui social a un rincorrersi di commenti e superficialità relativamente al muro di pietre e addirittura ho letto un intervento di Jan Casella che sostiene l’inutilità di questa barriera oltre al fatto che la considera esteticamente inaccettabile”, ribadendo invece l’utilità come già affermato a Ivg.

“Non ci sono stati danni a cose e persone – ha aggiunto il primo cittadini -. Il progetto è interamente finanziato dalla Regione. Forse sarà brutto, cercheremo di metterci una pezza dal punto di vista estetico, ma quei blocchi sono stati approvati da soprintendenza e hanno funzionato”.

Il consigliere Canepa ha condiviso l’opinione di Casella affermando che lui come sindaco non l’avrebbe mai fatta. Avrebbe cercato di prolungare la massicciata preesistente. E che non è stata la massicciata a salvare l’incolumità delle persone, come affermato da Melgrati, ma il mare ,che non ha infierito sulla costa.

Per quanto riguarda i temi oggetto del consiglio comunale Melgrati ha affermato che la sua amministrazione ha due capisaldi : “La realizzazione della nuova scuola interamente finanziata e il cui cantiere della demolizione è attivo e per la quale stiamo procedendo con l’appalto per la ricostruzione. Ritorna una scuola di grandissimo livello funzionale nel luogo di riferimento della scuola media di Alassio”.

“Il parcheggio di Via Pera, il cantiere è stato consegnato e i lavori del primo lotto partiranno il 7 gennaio. Gli altri due piani sono, passatemi il termine, ‘prefabbricati’, non è il termine giusto ma rende comprensibile il fatto che il lavoro può procedere per parti. Oggi abbiamo fatto bilancio di previsione per permettere agli uffici di lavorare ma vedrete che verremo più volte in quest’aula con variazioni. Perché proprio grazie ai finanziamenti che stiamo intercettando avremo modo di svincolare risorse da destinare alla città e ai numerosi progetti che vi abbiamo presentato”.

“Via Pera permetterà di avere 200 posti gratuiti. Ora spiego perchè abbiamo scelto di alienare i parcheggi esistenti: sono condominiali e hanno costi di manutenzione improponibili. Sulle modalità di costruzione vorrei chiarire che i parcheggi in acciaio non hanno l’agibilità dei VVFF. Dall’oggi al domani i VVFF possono chiuderli. Con questo sistema di pilastri e putrelle e solette prefabbricati riusciamo a intervenire appena avremo i soldi di proseguire con il secondo e terzo lotto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.