IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mareggiata ad Alassio, le onde scavalcano la barriera “salva Ferrari”: l’ironia dei social

Il sindaco Marco Melgrati ha voluto precisare che "il lavoro non è finito, c’è un secondo appalto in programma"

Più informazioni su

Alassio. E’ stato oggetto di una (ampia) presa in giro nel gruppo Facebook di Alassiowood il “muraglione” che, nei piani, avrebbe dovuto proteggere dalle onde la strada che conduce al porto di Alassio. Nonostante i buoni propositi dell’amministrazione comunale, infatti, quest’oggi le onde sono riuscite a “scavalcare” la barriera e a riversarsi sulla strada.

Un “intoppo” che ha scatenato l’ironia di tanti utenti, che hanno paragonato la barriera “salva Ferrari” al Mose di Venezia, che a sua volta può vantare una storia assai travagliata. Altri hanno tirato in ballo la potenza irresistibile di un “dio del mare”, ritratto con le fattezze di Jason Maoma in “Aquaman”.

Il sindaco Marco Melgrati ha voluto precisare che “il lavoro non è finito, c’è un secondo appalto in programma. Sappiamo che dobbiamo fare e abbiamo in programma una barriera di massi più verso mare per frangere prima l’onda, in maniera che ci sia una doppia protezione.”

Per il sindaco è “impossibile che la barriera non tenga perché sono massi pesantissimi inchiavardati con ferri al basamento in cemento armato. Ha dato più protezione di prima perché se non ci fossero stati ci sarebbero stati danni, abbiamo fatto questa protezione per proteggere quel condominio particolarmente esposto. L’intervento non è terminato, va fatta un’ulteriore protezione più a mare per frangere prima l’onda in modo che arrivi con meno forza sulla seconda barriera”.

Muro Alassio Porto

Il sindaco ha inviato sul posto una pattuglia della polizia locale, la quale ha confermato che al momento la situazione è sotto controllo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.