IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltempo, nottata difficile sulle autostrade liguri: stop ai mezzi pesanti, ora circolazione regolare foto

Attivato il piano operativo con il presidio di pattuglie della polizia stradale

Liguria. Notte difficile sulle autostrade liguri per il maltempo: sulla A7 da Serravalle all’allacciamento con la A12, in entrambe le direzioni, attivo il fermo temporaneo dei mezzi pesanti, con l’ausilio della Polizia Stradale e il presidio dei caselli in entrata, insieme all’ausilio di forze esterne di polizia per impedire l’ingresso e garantendo così piena percorribilità ai mezzi con peso inferiore alle 7,5 tonnellate.

Le stesse misure, così come previsto dal piano operativo nazionale, sono scattate sulla A26 nel tratto tra l’allacciamento con la A10 e l’allacciamento con la diramazione Predosa Bettole, in entrambe le direzioni. Nessuna limitazione al transito per i mezzi leggeri.

La Direzione di tronco di Genova di Aspi, analogamente alla gestione di ieri, ha in ogni caso già effettuato con largo anticipo tutti i trattamenti di salatura preventiva del manto stradale e schierato e reso operativa fin dai primi accumuli nevosi tutta la flotta di mezzi sgombraneve e sparacloruri, solidi e liquidi, nonché gli altri mezzi speciali, come Unimog e autobotti Firestorm per gli eventuali interventi in emergenza.

Ora le autostrade sono tornate alla ‘normalità’ con tutte le tratte nuovamente percorribili da tutte le categorie di mezzi: decaduti tutti i divieti temporanei dovuti alle intense nevicate delle scorse ore, al momento, non si registrano criticità di sorta per la viabilità.

Autostrade per l’Italia raccomanda di viaggiare muniti di pneumatici invernali o in alternativa di catene a bordo, che in ogni caso devono essere montate esclusivamente in area di servizio o in area di parcheggio.

Il presidente Toti ha ricordato il rinnovo dell’allerta e i problemi che ancora persistono alla circolazione sulle autostrade liguri e ha invitato a evitare di mettersi in viaggio, se non strettamente indispensabile: “Dopo quello che è successo ieri – ha detto Toti – mi aspetto che le concessionarie autostradali che non sono esentate dalla responsabilità di quanto accaduto, mettano in campo tutti i mezzi possibili, dagli spargisale agli spazzaneve, alle lame per il ghiaccio per garantire che quanto accaduto non accada più, soprattutto nei confronti di un territorio come la Liguria che ha già patito molto”.

Toti ha ricordato di aver scritto al Ministero delle Infrastrutture da cui dipende la rete autostradale: “Chiediamo conto di quello che è successo ieri in presenza di previsioni molto accurate”.

Intanto il Codacons approva la decisione di Aspi di rimborsare tutti gli automobilisti rimasti coinvolti nei disagi delle ultime ore sulla rete autostradale e causati dalla neve. E’ necessario però aprire un apposito tavolo sulla questione volto a definire tempi, modalità ed entità degli indennizzi: “Presentiamo oggi una formale richiesta ad Aspi affinché apra un tavolo con il Codacons a tutela di tutti gli automobilisti coinvolti in disagi e disservizi sulla rete – afferma l’associazione – Riteniamo molto positiva la decisione della società di disporre automaticamente indennizzi ai propri clienti, ma crediamo sia indispensabile il nostro intervento in rappresentanza di tutti gli utenti danneggiati, per definire in comune accordo tutti gli aspetti della questione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.