IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Luminosa Bogliolo verso i Giochi: è tra le atlete azzurre con il minimo per Tokyo

La Bogliolo ha quasi il pass per i Giochi tra le mani: le sue prestazioni del 2020 la pongono tra le migliori candidate alla maglia azzurra

Alassio. Luminosa Bogliolo ha già il tempo minimo per i Giochi olimpici di Tokyo 2020, che vedranno l’atletica in scena dal 30 luglio all’8 agosto 2021. Il 12”79 dell’11 agosto a Torku, in Filandia, vale infatti il minimo A Fidal per la gara olimpica. Quasi un pass.

Come funziona la qualificazione per i Giochi? Tokyo 2020 sarà la prima gara olimpica per il nuovo sistema di qualificazione, che tiene insieme ranking e minimi stagionali. Il ranking World Athletics – nuova denominazione della Iaaf – classifica gli atleti nel periodo di tempo preso in esame, fornendo un punteggio in base sia alla prestazione tecnica, sia al piazzamento conseguito nell’evento, con variazioni importanti in base al livello della competizione in cui si è ottenuto il tempo. Insomma, la vittoria in un meeting locale non avrà lo stesso punteggio di quello ottenuto al Golden Gala. Il ranking, però, non concorrerà da solo alla scelta delle iscrizioni: ai Giochi ci si potrà andare anche attraverso una prestazione minima, che è però diventata ora molto più complessa da raggiungere.

Quando sarà composto il ranking e fino a quando c’è tempo per ottenere il minimo? Dipende dalla specialità, in effetti, perché le cose possono cambiare: tuttavia, la maggioranza delle gara chiede un minimo entro il 29 giugno 2021, la stessa data nella quale chiude finestra del ranking.

La Bogliolo occupa a oggi la quindicesima piazza del ranking mondiale, con 1261 punti; la classifica è guidata dalla giamaicana Danielle Williams, con 1444 punti. Il suo tempo dello scorso agosto, poi, comporta una certa priorità di scelta, soprattutto tenendo conto del meccanismo del doppio binario. L’atleta ligure, quindi, dovrebbe essere in campo a Tokyo nella prossima estate con la maglia azzurra.

Non è la sola in questa situazione: sono già tredici – per dodici atleti: Crippa ne ha due – gli azzurri e le azzurre a vantare un minimo A nel loro cammino verso i Giochi di Tokyo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.