IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Luminarie, pittura, ceramiche: un colorato fine settimana di eventi in provincia foto

Albenga accende le proiezioni sui palazzi, ad Albissola i "Miti contemporanei"

Il 5 dicembre 1933 negli Stati Uniti finì il Proibizionismo: gli americani poterono di nuovo acquistare alcol, in sei mesi l’industria del settore creò un milione di posti di lavoro e la criminalità vide andare in fumo i suoi loschi affari. Novant’anni dopo nel Savonese finisce il “Proibizionismo” della mobilità: con il reinserimento del nostro territorio in fascia gialla anche noi amanti del weekend possiamo infatti spostarci di nuovo di qua e di là e provare l’ebbrezza del divertimento che deriva dai piacevoli eventi di questi primi giorni di riposo dicembrini.

Per il secondo anno di fila Albenga s’illumina d’immenso con le proiezioni architetturali, con cui la “capitale” del Ponente savonese guarda con speranza al futuro e promuove la sua immagine turistica nonostante la pandemia. Le luminarie natalizie della ditta Torelli “accenderanno” anche alcune zone fino ad oggi poco valorizzate o in cui non ne erano previste. “Sebbene questo sia un anno particolarmente difficile, il Natale deve essere un momento dedicato ai bambini – dichiara il sindaco Riccardo Tomatis – Speriamo che le proiezioni e le luminarie riescano a regalare loro un po’ di gioia”.

Loano accenderà le “Mille Luci delle Feste”, con cui darà ufficialmente il via alle celebrazioni del periodo natalizio, come da tradizione. Le illuminazioni artistiche che decorano ogni angolo della cittadina creano sempre un’atmosfera calda e avvolgente che rapisce residenti e turisti e li proietta immediatamente in una dimensione “da favola”.

Il Palazzo della Sibilla di Savona ospita l’art show “Poems on Canvas”, una mostra a cura di P.Articelle in cui è protagonista la pittrice lettone Zane Zeltina. L’artista ha vissuto ed esposto le sue opere in molti Paesi, tra cui Libano e Italia. Proprio nel nostro Paese, sua fonte d’ispirazione fin dall’adolescenza, ha deciso di trasferirsi e portare i suoi dipinti pieni di gioia, vivacità ed espressività cromatica. “Amo la natura e sono ispirata dai suoi colori, dalle sue luci, dalle sue sfumature e dalla sensualità dei suoi paesaggi”, dice lei stessa.

Anche l’arte lancia un segnale importante di rinascita e con la volontà di andare avanti per superare le difficoltà imposte dalla pandemia la Kélyfos Gallery di Albissola Marina ospita i “Miti contemporanei” di Ylli Plaka, uno straordinario viaggio estetico e filosofico alle radici della cultura attraverso il grès ceramico. “Miti contemporanei” sono grandi teste reclinate, come elementi di memoria di monumentali sculture di un’età classica perduta ma che cerchiamo di scovare ancora da qualche parte nella nostra mente.

Presso la galleria Signori Arte, sempre ad Albissola Marina, è visitabile invece la mostra “Leonin” con le opere dell’artista cairese Carlo Leone Gallo. “Tra il 1941 e il 1948 il committente incaricò l’artista di dipingere una serie di vedute su Savona e provincia – spiega il curatore Alessandro Signori – Queste opere su tavola sono contraddistinte da una pittura attenta alla natura che comunica fascino e suggestione attraverso il colore e la luce. Cavalletto a tracolla e pennelli lisi nella sacca, Leonin parte per dipingere en plein air ciò che lo circonda”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.