IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lotta Comunista, gli eredi di Cervetto sfidano il Comune per regalare doni ai bimbi bisognosi

Hanno annunciato la distribuzione sabato in piazza nonostante gli indugi del Comune

Più informazioni su

Savona. Il Circolo operaio di Villapiana, che fa capo a Lotta Comunista, fondata dal savonese Arrigo Cervetto, una tradizione consolidata della città compresi i tempi di Claudio Mistrangelo e Sergio Cirio, rispettata anche dagli avversari politici, ha organizzato con l’associazione Logos una distribuzione di giocattoli per i bimbi che non possono permetterseli, ma si è scontrata con la macchina burocratica del Comune.

Aveva chiesto di poterlo fare sabato prossimo in piazza Sisto IV, ma il Comune ha detto “no” per paura di assembramenti, o perlomeno l’assessore Maria Zunato ha risposto che l’amministrazione deve pensarci bene e che “se ne parlerà in giunta”.

Crediamo, anche se non richiesti, di poter spezzare una lancia a favore della giunta Caprioglio: non ha detto “no” per motivi politici (anche se ignoriamo se tutti i suoi componenti conoscano la storia savonese di Lotta Comunista), è proprio che a Savona è difficile organizzare qualsiasi cosa, anche la migliore, e che un passaggio in giunta non si nega a nessuno.

Esclusa la discriminante politica (o almeno noi ci permettiamo di farlo conoscendo la sensibilità personale di Ilaria Caprioglio), non resta che l’incapacità pratica: il Comune di Savona non è in grado, diciamo, non solo di organizzare una semplice distribuzione di doni rispettando le regole anti Covid, ma neppure di aiutare gli organizzatori a farlo o – terza e ultima istanza – a non impedirla magari facendosi aiutare da un professionista pratico e capace come il comandante della polizia di Savona Igor Aloi.

Fatto sta che oggi quelli di Lotta Comunista, gente perbene che ogni giorno aiuta le persone di Villapiana che ne hanno bisogno, hanno rotto gli indugi – perché il tempo stringe – annunciando che per sabato prossimo, 19 dicembre, dalle 10 alle 18 hanno organizzato la distribuzione dei doni in piazza Sisto garantendo ovviamente santificazioni e distanziamento, cioè tutte le regole che l’emergenza Covid impone.

Una decisione che un po’ ci preoccupa, perché non vorremmo che qualche benpensante di turno – dentro o fuori dal Comune – ne approfittasse per bollare, magari per convenienza politica, gli organizzatori come bolscevichi sovversivi da disperdere con le camionette della Celere di scelbiana memoria.

A tutto può esserci rimedio, persino da parte della ormai sgangherata giunta di Savona, basta che si ricorra a un po’ di onestà intellettuale, si chiamino gli organizzatori e si proceda a questa bella festa di piazza. Come salvare la faccia saranno poi affari dell’assessore Zunato o dell’intera giunta, chiamata a salvare la Patria con una storica decisione collettiva.

Lotta Comunista replicherà comunque l’iniziativa anche domenica dalle 10 alle 13.30, nel suo quartiere, presso la Società Fuochisti e Macchinisti XXIV 24 aprile di via Verdi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.