IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le caratteristiche dell’olio extravergine ligure, tra i migliori d’Italia

Tra i più apprezzati al mondo, l’olio extravergine prodotto in Liguria ha delle caratteristiche esclusive, capaci di trasformare semplici ricette in piatti gourmet

Più informazioni su

Qual è l’olio extravergine migliore d’Italia? Quale scegliere per ricette semplici e gustose?

Chef provetti e cuochi “homemade”, senza particolare esperienza, si pongono spesso questa domanda. La risposta lascia poco spazio ai dubbi: tra i migliori oli d’Italia spicca l’olio extravergine ligure, per caratteristiche e versatilità.

Perché l’olio extravergine ligure è un prodotto d’eccellenza

Lungo l’intero territorio italiano, ricco di coltivazioni da agricoltura biologica, gli oli certificati Dop e Igp non solo indicano la provenienza territoriale: garantiscono anche al consumatore la qualità del prodotto. Il disciplinare, ovvero sia la procedura di assegnazione delle certificazioni, ha infatti un protocollo rigido (come l’assaggio di un panel dei campioni prima dell’immissione in commercio).

La Liguria entra qui in scena con un ruolo da protagonista. La Riviera Ligure DOP è divisa in tre micro-aree:

  • Riviera del Ponente savonese
  • Riviera dei fiori
  • Riviera di Levante

Le materie prime coltivate a Toirano, nella piana di Albenga e nelle zone limitrofe sono tra le più richieste sul mercato. A questa suddivisione d’eccellenza si aggiunge la particolarità della lavorazione che, nel corso del tempo, ha caratterizzato l’oliva taggiasca. Questa nota varietà, tra le più utilizzate in Liguria, permette di ottenere un olio dolce e delicato. Di recente, grazie agli impianti d’estrazione moderni e sofisticati, è stata introdotta la possibilità di produrre anche oli dal fruttato più intenso.

L’oliva taggiasca è perfetta anche per essere conservata denocciolata, in olio extravergine o in salamoia: può essere consumata così com’è, o essere impiegata per valorizzare piatti creativi.

Qualità del prodotto e offerta monovarietale sono dunque tra i motivi alla base del successo dell’extravergine ligure, ma il suo punto di forza sta nelle caratteristiche. E nell’esperienza delle aziende che – sul territorio regionale – coltivano oliveti e realizzano prodotti straordinari. Tra i migliori oli extravergini della Liguria, e dell’Italia, l’olio non filtrato 1462 spicca per il suo sapore elegante, un fruttato intenso con retrogusto di carciofo, foglie di ulivo ed erbe aromatiche. Prodotto dalla famiglia Divizia, è ottenuto impiegando le migliori qualità di olive italiane.

Come si presenta sulla tavola l’olio extravergine ligure

Le caratteristiche dell’olio extravergine ligure sono particolari e complesse. I migliori, filtrati e non, si presentano con un gusto pieno, rotondo ed equilibrato.

Le olive vengono spremute a freddo, abbacchiate a mano e spremute entro 24 ore dalla raccolta per garantire la genuinità del prodotto. Il profumo è avvolgente e piacevole all’olfatto. Altra particolarità riguarda il colore: nella variante fruttata, il giallo deciso si illumina di leggere sfumature verdi. In generale, il tipico olio ligure al palato è morbido, leggero, delicato, soprattutto quello realizzato con olive taggiasche.

Le aziende olearie locali si distinguono per la produzione di olio extravergine genuino ed originale. Prediligono la qualità e la selezione del prodotto con maggiore attenzione alla lavorazione rispetto ai marchi della grande distribuzione.

La versatilità in cucina dell’olio extravergine ligure

Il profumo intenso si presta perfettamente al condimento a crudo dei prodotti da forno, come focacce, bruschette e crostini. Non alterando al palato il gusto dei cibi, un giro d’extravergine a crudo rende piacevoli zuppe, potage e contorni mantenendo intatto il sapore della terra. Non a caso, molti chef utilizzano per i primi piatti e i secondi di pesce questo condimento, che rende stuzzicanti le ricette meno elaborate senza appesantirle.

Gli oli più delicati, dal retrogusto fruttato, sono i più apprezzati in cucina anche per quel tocco in più che regalano a carni alla griglia, bianca e di bovino.

Peraltro, consultare l’etichetta dell’olio extravergine d’oliva ora è più facile: molti produttori le rendono disponibili online e nella sezione dell’e-shop, rispettando la politica di trasparenza nella vendita dei prodotti della filiera agroalimentare. Le caratteristiche esclusive dell’olio extravergine ligure, come la versatilità, lo rendono perfetto per qualsiasi pietanza, valorizzando le ricette più semplici e trasformandole in piatti gourmet.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.