IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La ripartenza del calcio giovanile: ecco il piano per marzo

Lo speciale del Ct Vaniglia

Più informazioni su

Tutti siamo a conoscenza del triste fatto che il calcio giovanile sia fermo, in quanto l’Italia è l’unico nei principali paesi europei ad aver bloccato i tornei dei vivai a livello professionistico. Riguardo alla categoria Primavera, si ripartirà (Cts permettendo) a gennaio: il 10 il campionato Primavera 1, il 16 il Primavera 2, la serie B della categoria. La Lega di B ha anche ufficializzato delle variazioni al regolamento: i play-off partiranno dalle semifinali e si svolgeranno con gare uniche ad eliminazione diretta.

Nonostante le formazioni Primavera siano una realtà preziosa per i club di A e B, il serbatoio più vicino alla prima squadra, la categoria si gestiva con il protocollo del calcio dilettantistico e, infatti, non ha retto al cospetto della seconda ondata del Covid-19 che a fine ottobre ha colpito l’Italia così come tante altre nazioni. Si tratta come si vede di un lento rientro che coinvolgerà tutte le categorie sino all’Under 15.

Il calcio giovanile seppur voglia fortemente tornare a far rotolare il pallone, deve purtroppo fare i conti con l’evoluzione del Covid 19. La micidiale pandemia ha costretto dei ragazzi per molti mesi a limitarsi al massimo agli allenamenti senza lo stimolo agonistico della partita, della competizione nazionali, e anche in primavera ricordiamo che furono sospesi tutti i campionati giovanili.

Secondo quanto raccolto da fonti attendibili, sarà graduale il programma di rientro alla normalità per i ragazzini che non vedono l’ora di prepararsi alla partita, misurare con gli avversari coetanei il percorso di crescita, esultare per un gol, arrabbiarsi per un errore. Il primo step arriverà il 15 gennaio, in quella data infatti dovrebbero iniziare gli allenamenti collettivi, una sorta di programma di preparazione atletica fino al 1 febbraio.

Il mese di Carnevale e San Valentino dovrebbe essere dedicato ad un crash-test, un piano di amichevoli interregionali in tutta Italia per verificare il livello di circolazione del virus, monitorare l’eventuale nascita di nuovi focolai. Allo stesso tempo questo programma d’amichevoli consentirà anche di ripartire con una programmazione tecnica del lavoro.

Marzo 2021 resta quindi il grande obiettivo, il momento in cui si punta a far ripartire i campionati giovanili nazionali sospesi, dall’Under 18 all’Under 15.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.