IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il comandante di Villanova Cerruti e il “veterano” della radiomobile di Alassio La Gioia lasciano l’Arma dei Carabinieri fotogallery

"Due militari molto apprezzati, stimati, ben voluti sia dai loro colleghi, superiori, soprattutto dalla gente che li ha conosciuti e nel tempo valorizzati"

Alassio. Lasciano oggi il servizio attivo, dopo una lunga permanenza nell’Arma dei Carabinieri, il luogotenente Giovanni Cerruti, comandante della stazione di Villanova d’Albenga, ed il brigadiere capo Lucio La Gioia, veterano capo equipaggio della radiomobile della compagnia di Alassio.

“Due militari molto apprezzati, stimati, ben voluti sia dai loro colleghi, superiori, soprattutto dalla gente che li ha conosciuti e nel tempo valorizzati. Due carabinieri che fino all’ultimo giorno, con la passione che li ha sempre animati, hanno svolto con costante dedizione il loro lavoro, distinguendosi per qualità umane e capacità professionali. Oggi li salutiamo con caloroso affetto, rinnovando l’incondizionata gratitudine per il lodevole servizio svolto. Continueranno ad essere, nel tempo, parte integrante della grande famiglia dell’Arma dei Carabinieri”.

Il comandante della compagnia di Alassio, tenente colonnello Massimo Ferrari, dichiara: “E’ stato un vero piacere lavorare quotidianamente con due carabinieri seri, duri nello spirito e puri nell’animo, simpatici, integri nella rettitudine morale, attivamente partecipi e puntualmente presenti in ogni momento di lavoro: la loro incondizionata collaborazione, il rilevante apporto professionale si sono continuativamente distinti, facendo emergere il considerevole bagaglio umano, professionale e culturale che ne ha connotato il pregevole profilo. Li ringrazio a nome di tutti i carabinieri ,di ogni ordine e grado della compagnia carabinieri di Alassio, onorati di aver condiviso tanti momenti di vita operativa. E’ solo un arrivederci, perché noi li aspettiamo sempre nel nuovo ‘ruolo’, attivi e partecipi. Carabinieri si continua ad esserlo sempre con le azioni e con i comportamenti nella vita di tutti i giorni, credendo profondamente nei valori che costituiscono il faro illuminante del cammino del carabiniere”.

Il luogotenente Giovanni Cerruti, classe 1964, si arruola nel settembre 1983 come carabiniere ausiliario a Costigliole Saluzzo, poi nel 1984 raffermato ed inviato a Bordighera fino al settembre 1985; in quell’anno vince il concorso per sottufficiali e parte per Velletri primo anno, poi Vicenza al secondo anno. Nel giugno 1987 col grado di vicebrigadiere viene destinato a Brunate, provincia di Como, fino al febbraio 1992 quando giunge al Norm di Imperia e poi capocentro alla centrale operativa. Nel ottobre 1997 arriva alla compagnia di Albenga, come capo equipaggio e poi comandante dell’aliquota radiomobile. Nel 1999 viene trasferito a Ceriale, come sottordine, e rimane fino a giugno 2001 quando ritorna col ruolo di sottordine alla stazione di Albenga. Nell’aprile 2006 e fino a metà ottobre è in missione all’estero, quale comandante di squadra Msu al battaglione di Pristina Kosovo. Al ritorno in patria, il trasferimento a Villanova d’Albenga dove, dal novembre 2009 a febbraio 2010 ha comandato in sede vacante, successivamente titolare fino alla data odierna.

Il brigadiere capo Lucio la Gioia, classe 1964, si arruola nel 1983, frequenta la Scuola allievi di Benevento, al termine del corso viene destinato alla stazione di Correggio (RE), come carabiniere ausiliario e transita nel ruolo effettivo nel 1984. Nel 1987 viene destinato alla stazione di San Martino in Rio (RE), dove rimane fino al 2007, comandando, per un breve periodo, anche in sede vacante la stazione. Nel 1999 frequenta il corso di vicebrigadiere a Vicenza; viene trasferito, al termine del corso alla stazione di Correggio (RE) fino al 14 luglio 2009, data in cui viene trasferito al Norm della compagnia di Reggio Emilia. Nel 2014 viene trasferito al nucleo investigativo del Reparto operativo del comando provinciale di Reggio Emilia. Nel giugno 2017 approda, al Nor della compagnia di Alassio, dove conclude oggi, 31.12.2020, il suo ultimo giorno di lavoro come capo equipaggio. Anche oggi il suo ‘storico’ autista con cui ha condiviso gran parte del suo servizio alla radiomobile, appuntato Giuseppe Cosentino, non ha voluto mancare per porgere un caro saluto al collega Lucio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.