IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure, il bilancio dell’associazione culturale E20: in tre anni oltre 70 mila visitatori foto

L'associazione culturale E20 si mette a disposizione per continuare l'attività

Finale Ligure. L’associazione culturale E20, responsabile delle iniziative culturali alla Fortezza di Castelfranco, ha ufficialmente presentato al Comune di Finale Ligure il bilancio delle attività culturali: oltre 60 manifestazioni, per un totale di oltre 90 appuntamenti e più di 240 artisti coinvolti. Nel periodo di gestione, sommati agli ingressi di fruizione libera, alle visite guidate, agli accessi a ristorante, albergo e eventi catering, gli eventi culturali hanno garantito complessivamente la presenza di oltre 70 mila visitatori.

In questo triennio la fortezza è stata affidata al Raggruppamento Temporaneo di Imprese di cui fa parte, insieme alla Miki Rossello snc (capogruppo, che gestisce albergo e ristorante), alla Duepiùdue (servizi catering) e alla Sezione Finalese dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri (visite guidate). L’associazione culturale E20 ha garantito la funzione pubblica di promozione e valorizzazione di questo importante monumento e un’offerta di manifestazioni culturali e turistiche di alto livello, in gran parte a ingresso libero.

“Pur con il contributo economico assolutamente irrilevante del Raggruppamento Temporaneo di Imprese a sostegno delle attività culturali (ed anzi con l’aperta ostilità della società capogruppo), l’associazione culturale E20, grazie alla sua capacità progettuale, ha saputo attrarre finanziamenti da Enti e Fondazioni, recuperando così le risorse necessarie per attuare il Piano Turistico Culturale che era alla base dell’affidamento della gestione della Fortezza, mettendo in campo iniziati per un valore complessivo di risorse impiegate pari a quasi 250 mila euro” afferma Roberto Grossi, rappresentante dell’associazione E20.

“Anche nell’ultimo anno, pur nell’emergenza Covid-19 e nell’assenza di sostegno da parte del Raggruppamento Temporaneo di Imprese e del Comune di Finale Ligure, l’associazione culturale E20 è riuscita comunque a garantire la funzione e la valorizzazione culturale della Fortezza, in particolare con il successo della rassegna “FORZA 8″ che è stata la prima manifestazione turistico culturale estiva a Finale Ligure e, purtroppo, tra le pochissime ad essere state realizzate, anche nel resto della Liguria”.

“L’impegno progettuale, di risorse umane (nella quasi totalità costituite da volontariato), gli strumenti predisposti e lo sforzo promozionale condotto, riconsegnano alla città una struttura con un’alta valenza di nuovo polo culturale, riconosciuto in ambito istituzionale da Enti e Fondazioni, un patrimonio di esperienza e professionalità che ci auguriamo non vada disperso”.

“L’associazione culturale E20 si mette a disposizione per continuare l’opera fin qui condotta nelle forme e nei modi che la pubblica amministrazione riterrà più opportuni, al fine di salvaguardare i risultati, il lavoro e l’investimento culturale” conclude Grossi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.