IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Cinema Colombo di Alassio, in dirittura d’arrivo la trasformazione in market e sale polivalenti?

Dovrebbero sorgere un supermercato Pam, due sale polivalenti, una all'aperto e una al coperto che potrebbe diventare un cinema teatro

Alassio. Un supermercato, due sale polivalenti, una all’aperto e una al coperto che potrebbe essere destinata ad uso sala conferenze e cinema/teatro da 250 posti: questa la trasformazione dell’ex Cinema Colombo di Alassio. Salvo intoppi dell’ultima ora, potrebbe essere proprio questo l’asso nella manica, un “coup de theatre” da calare in prossimità delle feste natalizie o per l’anno nuovo.

Che ci fosse qualcosa di importante in vista per la città di Alassio si è infatti intravisto in mezzo al discorso pronunciato da Marco Melgrati nel giorno del suo ritorno alla guida della città, in un passaggio espresso con una certa enfasi ma senza troppi dettagli né anticipazioni, probabilmente per creare una certa suspense. Chi lo ha ascoltato quella notte ammette di aver “pensato che potesse essere questa operazione, l’unica cosa ‘grossa’ tra le mani da poter spendere politicamente pro domo sua, sebbene poi , in effetti, si tratti di un’operazione effettuata da privati e che sta impiegando anni per andare in porto”.

Un cinema teatro e un supermercato del marchio Pam, al posto del bar e dell’ex cinema Colombo, oltre a una sala polivalente all’aperto. Della trasformazione dell’ ex cinema Colombo in supermarket si discute ormai da anni, da quando un primo progetto, a cui sembrava interessato un altro marchio, venne stoppato a causa di problematiche urbanistiche e di viabilità. Criticità a livello progettuale che sembrerebbero essere state superate e risolte per quanto riguarda la viabilità, con un ampliamento del progetto ottenuto tramite l’acquisto dei muri limitrofi e che prevede inoltre la costruzione di garage sotterranei a servizio della clientela del supermercato.

Ex Cinema Colombo Alassio

Uscito di scena il primo possibile acquirente, le trattative sono poi proseguite con altri soggetti privati interessati all’affare e non si sono mai fermate; per arrivare fino all’acquisizione, che risalirebbe al 2018, da parte del gruppo Arimondo, azienda leader soprattutto nell’imperiese che con il gruppo Pam ha stretto un accordo e rilevato la struttura dell’ex cinema Cinema e i muri antistanti, indispensabili per aumentare la volumetria del progetto e risolvere le problematiche che impedivano in un primo tempo la realizzazione di un market nell’ex cinema Colombo.

Un iter davvero lungo e irto di problematiche che giungerebbe quindi finalmente a conclusione. Un percorso non privo di difficoltà, con criticità risolte con il cambio di destinazione d’uso e lo spostamento della licenza, trasferita dai locali ormai chiusi del market Meta alla struttura dell’ex Cinema Colombo e con la richiesta di ampliamento.

Non solo un supermercato quindi, poiché dal volume odierno nasceranno parcheggi sotterranei per i clienti del market; al piano superiore verrà realizzata una sala polivalente (cinema/teatro); inoltre ci sarà un’ulteriore sala polivalente all’aperto sul lastrico solare, mentre dal cortile a fianco dell’agenzia Lampo sarà ricavata l’entrata indipendente della sala polivalente. Stiamo parlando dunque di un bel progetto di riqualificazione dell’intera struttura.

Ex Cinema Colombo Alassio

Il privato come pagamento degli oneri di urbanizzazione consentirà quindi al comune di Alassio di realizzare la sala polivalente all’aperto e quella del primo piano, che dovrebbe appunto diventare un teatro per la capienza di 250 posti. Con l’operazione portata a termine dall’imprenditore del gruppo Arimondo, l’amministrazione comunale, una volta conclusi tutti i passaggi, potrà dare il via alla realizzazione delle strutture a servizio della cittadinanza.

Non solo market quindi, ma un’operazione di riqualificazione che andrà a beneficio di tutta la città, poiché nelle sale polivalenti sarà possibile organizzare eventi, presentazioni libri ed altre attività. Se poi Alassio potesse davvero avere un teatro, seppure di medie dimensioni, tutta l’operazione che dovrebbe essere a costo zero per la collettività sarebbe da considerare un vero successo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.