IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Disagi neve, interrogazione di Cairo Democratica: “La Valle rischia l’isolamento, serve una seconda automedica”

"Vorremmo sapere quali azioni ed iniziative l'amministrazione intenda intraprendere al fine di garantire un'adeguata risposta sanitaria ai cittadini

Cairo Montenotte. “Asl 2 e Regione hanno risposto alla richiesta dei sindaci del distretto socio sanitario delle Bormide di dotare il territorio valbormidese di una seconda automedica del 118 per far fronte alle difficoltà nei collegamenti stradali e alle difficoltà nel raggiungere i luoghi in cui è stato chiesto l’intervento?”. A domandarselo sono i consiglieri di minoranza di Cairo Democrati, che hanno presentato al sindaco Paolo Lambertini una interrogazione riguardante proprio i rischi per i servizi sanitari della Valle causati dall’eventuale isolamento del territorio in caso di forte maltempo.

“La nevicata del 4 dicembre ha causato disagi alla viabilità dovuti alla chiusura per i mezzi pesanti sia dell’autostrada A6 Savona-Torino sia della strada provinciale 29 del Colle di Cadibona, tra Altare e Savona. Risulta che entrambe le strade siano state chiuse anche alle auto per il gelicidio e per il tempo necessario a rimuovere gli alberi caduti sulla carreggiata e che con il maltempo sempre più spesso la Val Bormida rischia l’isolamento, vista la fragilità dei collegamenti e i molteplici problemi ad essa collegati”

“In queste condizioni (sempre più frequenti) diventa difficile, se non addirittura impossibile nei momenti di effettivo isolamento, raggiungere gli ospedali di Savona e Pietra Ligure. Il punto di primo intervento dell’ospedale di Cairo è nuovamente chiuso, nonostante le garanzie date dal sindaco sul fatto che, dopo la chiusura avvenuta la scorsa primavera, non ve ne sarebbero state altre. E’ stato chiesto più volte ad Asl 2 e alla Regione di dotare il nostro territorio di una seconda automedica (richiesta effettuata dai sottoscritti consiglieri il 28 ottobre, rimasta senza riscontro) e che tale servizio è quanto più necessario alla luce della chiusura del punto di primo intervento e della stagione invernale. Inoltre, in occasione del maltempo verificatosi il 23 e 24 novembre dello scorso anno e dell’interruzione dei collegamenti sulla A6 e sulla provinciale del Colle di Cadibona, Asl 2 e Regione Liguria avevano deciso di potenziare i servizi sanitari aggiungendo un’automedica per la Val Bormida, poi sospesa”

Alla luce delle risposte date in quell’occasione da Asl 2, secondo la quale “i numeri degli interventi non giustificherebbero il mantenimento della seconda automedica”, i consiglieri Matteo Pennino, Alberto Poggio, Giorgia Ferrari, Nicolò Lovanio e Silvano Nervi hanno interrogato il sindaco per sapere se Asl e Regione siano disponibili a fornire una seconda automedica del 118 a servizio della Valle. “In caso negativo si chiede che sia rinnovata la richiesta e si chiede di sollecitare una rapida risposta, assumendo tutte le iniziative di competenza. Inoltre, vorremmo sapere quali azioni ed iniziative l’amministrazione intenda intraprendere al fine di garantire un’adeguata risposta sanitaria ai cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.