IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Decreto Natale, a messa il 24 dicembre con l’autocertificazione

Ai fedeli non sarà negata la liturgia natalizia nelle chiese del savonese

Liguria. Il decreto Natale del governo che introduce nuove misure per arginare la diffusione del coronavirus nelle feste di Natale e Capodanno non cambierà nulla per le messe con i fedeli. Parole della Cei che invita i fedeli a tenere a portata di mano l’autocertificazione nei giorni di zona rossa.

La scelta della Chiesa dovrà essere vicino casa. “Nella situazione disegnata dal decreto – spiega Vincenzo Corrado, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della Cei – non ci sono cambiamenti circa la visita ai luoghi di culto e le celebrazioni: entrambe sono sempre permesse, in condizioni di sicurezza e nella piena osservanza delle norme”.

La Circolare del Ministero dell’Interno del 7 novembre 2020 ha precisato che i luoghi di culto dove ci si può recare per una visita o per la partecipazione a una celebrazione “dovranno ragionevolmente essere individuati fra quelli più vicini”. Durante i giorni di “zona arancione” i fedeli potranno raggiungere liberamente qualsiasi luogo sacro sito nel Comune di residenza, domicilio o abitazione. Se esso ha una popolazione non superiore a 5.000 abitanti è possibile recarsi in chiese situate in altri Comuni che non siano capoluoghi di provincia e distanti non oltre i 30 km.

Resta, quindi, solo la prescrizione del coprifuoco delle 22.00, quindi niente messa di mezzanotte secondo quanto era già stato stabilito.

“Sarà cura dei Vescovi suggerire ai parroci una distribuzione accorta dei fedeli, ricordando la ricchezza della liturgia per il Natale che offre diverse possibilità: Messa vespertina nella vigilia, nella notte, dell’aurora e del giorno. Per la Messa nella notte sarà necessario prevedere l’inizio e la durata della celebrazione in un orario compatibile con il cosiddetto ‘coprifuoco’”, cioè entro le 22″ ricorda ancora la Cei.

Sulle tradizionali celebrazioni natalizie erano intervenuti nei giorni scorsi sia il Vescovo della Diocesi di Savona-Noli, mons. Calogero Marino, sia il Vescovo della Diocesi albenganese, mons. Guglielmo Borghetti: “E’ la messa di Natale, durante la notte di Natale, liturgicamente anticipare l’orario non è e non sarà un problema…”.

Le diocesi, così come le varie parrocchie del savonese, si stanno attrezzando per le messe natalizie, con l’obiettivo di garantire l’aspetto liturgico e celebrazioni in massima sicurezza sanitaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.