IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danni maltempo, Mai (Lega): “Il governo stanzi risorse adeguate, ottenuti solo 7 milioni su 50”

"Il dialogo con Roma andrà avanti, le nostre richieste sono sul tavolo del Governo"

Provincia. “Occorre che il Governo riconosca lo stato di emergenza per tutta la Liguria con idonei stanziamenti anche per i territori delle province di Savona, Genova e La Spezia”. Questa la richiesta, istituzionalizzata attraverso un’interrogazione presentata alla giunta regionale, del consigliere regionale e capogruppo Lega Liguria Stefano Mai in conseguenza alla mancanza di risorse governative per ripristinare i danni provocati dal maltempo a ottobre.

“I Comuni e le imprese liguri hanno necessità di fondi per far fronte al ripristino dei danni arrecati dagli eventi calamitosi del 2 e 3 ottobre scorsi. Dei 50 milioni di euro stimati unicamente per le somme urgenze, alla Liguria ne sono stati destinati soltanto sette”.

“Non è tollerabile ed è da irresponsabili lasciare soli i nostri sindaci, che peraltro si sono esposti investendo fondi comunali per il ripristino di parte dei danni. Se non arrivano i soldi da Roma anche i bilanci dei Comuni liguri sono a rischio”, conclude il consigliere.

L’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone stamattina in aula ha quindi “garantito che il dialogo con Roma andrà avanti e che le nostre richieste sono sul tavolo del Governo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.