IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Santo Stefano peggioramento meteo e calo delle temperature: possibile nuova nevicata foto

Dal 26 dicembre aria fredda dal Nord Europa, attese precipitazioni nevose anche a bassa quota

Più informazioni su

Liguria. E’ ancora presto per avere certezze, tuttavia i modelli previsionali sulla situazione meteo per queste vacanze di Natale lasciano intravedere un brusco peggioramento a partire dal 26 dicembre, con l’arrivo di aria artica dal Nord Europa e un netto calo delle temperature.

Una possibile perturbazione è attesa dalla notte tra domenica 27 dicembre e lunedì 28 dicembre, quando sulla Liguria e il savonese potrebbe arrivare nuovamente la neve, anche a bassa quota (300 m.).

Secondo le prime indicazioni le temperature potrebbero arrivare vicino allo zero anche sulle località costiere. Nelle zone dell’entroterra, invece, la colonnina di mercurio potrebbe scendere anche ai -5-10°C durante la notte.

Un quadro meteorologico nel quale la neve darà il suo ritorno, forse anche in maniera più intensa rispetto alla prima nevicata di questo mese. Previsti anche forti venti, con raffiche di tramontana fino a 80km/h.

Naturalmente bisognerà seguire l’evoluzione dei prossimi giorni, ma stando alle attuali previsioni non si esclude una allerta neve per le aree interne e un rischio moderato sul settore costiero sia nel savonese quanto nel genovese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.