IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, Toti: “Facciamo anche la zona viola, ma basta cambiare regole ogni settimana”

"E' l'ultimo fine settimana prima di Natale, molti negozi fanno oggi l'incasso che vale sei mesi della loro vita"

Liguria. “Dove c’è assoluto bisogno io sono per fare anche la zona viola, non solo la zona rossa. Ci mancherebbe, dobbiamo preservare la salute dei cittadini. Ma dove invece è possibile allentare non vedo perché si debba fare questa ulteriore stretta di Natale”. Così il presidente Toti, intervistato a Radio Capital, ribadisce il suo “no” all’ipotesi di nuove misure più severe estese a tutta Italia nel periodo delle feste natalizie.

“La zone al momento hanno funzionato, nella mia regione hanno funzionato particolarmente bene. Non vedo per quale ragione il Paese debba darsi regole diverse ogni settimana con le categorie che devono cercare di inseguire la politica per capire cosa succederà. Non sono d’accordo a cambiarle ogni settimana a seconda dell’emotività del momento e delle foto che vediamo sul web”, accusa Toti.

E dopo le tensioni di ieri tra governo e comitato tecnico scientifico, la palla potrebbe passare al confronto con le autonomie locali: “Ci incontreremo tra governo e Regioni entro la fine della settimana – spiega -. Non so se qualcuno vuol prendere provvedimenti già prima di questo fine settimana. Ricordo sommessamente che è l’ultimo fine settimana prima di Natale, molti negozi fanno oggi l’incasso che vale sei mesi della loro vita”.

E poi, una frecciata sulle polemiche per gli assembramenti nelle vie dello shopping, su cui lo stesso Toti in verità aveva bacchettato i genovesi qualche settimana fa: “Rilevo ancora sommessamente ma un po’ stupito che prima si fa il cashback, si dice agli italiani di andare a comprare nei negozi di vicinato, si dà addirittura un premio a chi va a comprare e poi lo si sgrida perché ci è andato. C’è qualcosa che non torna”, conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.