Solidarietà

Condanna ex sindaco Canepa, Lega: “Voleva solo tutelare i cittadini”

Il commento del segretario alassino della Lega Antonio Caviglia

Enzo Canepa

Alassio. “Ho appreso con rammarico e amarezza la notizia della conferma della condanna all’ex sindaco Enzo Canepa per la sua ordinanza. La Lega l’ha sempre sostenuto, il provvedimento era stato emesso al solo fine di tutelare i cittadini alassini, senza alcun intento discriminatorio o razzista: oggi, che in piena pandemia ci si divide tra zone rosse, arancioni, gialle, si richiedono certificati e tamponi per viaggiare, questa esigenza appare più chiara ed evidente a tutti”.

Così in una nota Antonio Caviglia, commissario della Lega – sezione di Alassio, che commenta il pronunciamento della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna. In difesa dell’ex primo cittadino si era pronunciato apertamente anche il capogruppo in Regione di Cambiamo Angelo Vaccarezza.

“Un sindaco ha il diritto e il dovere di adottare misure per salvaguardare i suoi cittadini e la loro salute e proprio in quel periodo, va ricordato, erano stati segnalati casi di scabbia e broncopolmonite virale nelle zone di ponente”.

“A nome mio e della Lega di Alassio, esprimo vicinanza e solidarietà a Enzo Canepa, nella consapevolezza che abbia sempre lavorato per Alassio e per i suoi cittadini” conclude il commissario cittadino.

leggi anche
enzo canepa
Sentenza
Ordinanza “anti migranti”, la Cassazione conferma la condanna per l’ex sindaco Canepa
Comitato per gli immigrati e contro ogni forma di discriminazione
Soddisfazione
Condanna Enzo Canepa, il “Comitato per gli Immigrati”: “Vinta una battaglia di 5 anni”
Alassio, Marco Melgrati torna sindaco
Difesa
Condanna all’ex sindaco Enzo Canepa, il Comune di Alassio: “Giudizio severo e immeritato”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.