IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Campo nomadi, e ora?

di Europa Verde Liguria

Lunedì il consiglio comunale di Savona ha vissuto l’ennesima esilarante vicenda , se non parlassimo di famiglie e dei loro doveri nonche’ diritti, ovvero la Sindaca con tutta la Giunta è andata sotto su una mozione presentata dalla Lega sul campo nomadi di via Fontanassa.

Si tratta di una delle questioni storiche di Savona,che già la Giunta Berruti aveva affrontato con un progetto forse discutibile ma almeno con idee,che avrebbero potuto stabilizzare il campo e avviare percorsi di scolarizzazione ed inclusione sociale.

La Giunta Caprioglio arrivò nel 2016 , dicendo che mai avrebbe usato soldi pubblici per un progetto a favore di queste persone e si propose in primo luogo di spostare il campo vicino al cimitero di Zinola.

La zona risultò non idonea poichè in parte non era,a quanto consta, neppure di proprietà comunale ed era così fuori da ogni consesso civile e priva di qualunque allaccio,che avrebbe comportato probabilmente spese esorbitanti oltre ad interrompere i percorsi di inclusività e scolarizzazione già avviati con le famiglie nomadi.

Ora in scadenza di legislatura l’assessore ai Lavori Pubblici arriva con una lettera dei Pompieri,vecchia di quattro anni,a stare a notizie di stampa,per dire che bisogna intervenire per mettere in sicurezza il campo nomadi.

Di nuovo emerge il lato peggiore della Lega e della Destra cittadina,che in nome del “mai soldi pubblici per i nomadi” boccia la soluzione proposta dalla propria Giunta ove peraltro si sentivano voci anche leghiste di inclusione sociale e scolarizzazione.

Noi crediamo che in quella sede ognuno e ognuna che siedono in consiglio comunale devono fare i conti con la propria coscienza ma il problema del campo nomadi e degli eventuali pericoli per la collettività devono essere risolti così come coloro che vi vivono devono in primo luogo essere coscienti dei propri doveri e poi degli eventuali diritti.

Tutto ciò però implica riannodare i fili di un discorso inclusivo,che richiede necessariamente la spesa di denaro pubblico almeno in un primo momento perche’ chi abita nella zona e chi utilizza il campo di Fontanassa ha diritto a sicurezza , quiete e tranquillità.

L’inclusione,la scolarizzazione e la sistemazione dell’area del campo richiede però capacità di dialogo da parte del Comune e disponibilità all’ascolto da parte dei nomadi.

Non sappiamo se la seconda vi sia stata ma certamente non vi è stata la prima per cui in attesa di riannodare i fili del discorso noi chiediamo di riprendere e aggiornare, se del caso, il vecchio progetto della precedente Giunta e contemporaneamente esigiamo le dimissioni della Sindaca con tutta la Giunta al seguito perche’ Savona non merita piu’ certi tristi spettacoli.

Europa Verde Liguria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.