IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calizzano, casa di riposo Suarez: domani incontro tra Comune, Asl e dirigenza della struttura

Il primo cittadino avverte: "Ogni violazione verrà perseguita e denunciata"

Più informazioni su

Calizzano. “I casi positivi sono 37 (diversi prossimi alla scadenza dei rispettivi termini, previe verifiche) i casi in isolamento fiduciario per contatto sono 34 (diversi prossimi alla scadenza), la situazione è stabile, ma occorre sempre fare massima attenzione”. A parlare, in una nota, è il sindaco di Calizzano e presidente della provincia di Savona Pierangelo Olivieri.

Il primo cittadino traccia un bilancio provvisorio dei casi che si sono registrati in paese negli ultimi giorni: “Per quanto riguarda la casa di riposo Suarez, come concordato con vertici ASL tutti gli ospiti sono nei giorni scorsi stati momentaneamente trasferiti in strutture destinate all’emergenza e alcuni ospedalizzati. Domani si terrà l’incontro tra la presidenza della casa di riposo, l’amministrazione comunale, il responsabile della sicurezza dell’Asl e l’impresa specializzata per procedere puntualmente alle attività preparatorie al rientro in struttura degli ospiti una volta che si saranno negativizzati”.

“Un immenso grazie va a tutti le operatrici e gli operatori della struttura, al direttore sanitario dottor Giorgio Barberis, alla presidente Rita Bendazzoli e al Consiglio, alla dirigenza (ad iniziare dal direttore dott. Cavagnaro), al personale medico, infermieristico e paramedico tutto di ASL, all’Ordine dei Medici della Provincia di Savona (ad iniziare dal presidente Dottor Curti) per il fondamentale supporto operativo e organizzativo – afferma Olivieri -. Sono stati e saranno giorni intensissimi in cui si è operato e si opererà con il massimo impegno di tutti per la gestione di una situazione delicatissima”.

“Ricordo ancora – conclude il sindaco di Calizzano – che nell’interesse di noi stessi, delle nostre famiglie, dei nostri cari in particolare più esposti, è necessario il massimo rispetto della normativa emergenziale, quanto a distanze di sicurezza, limitazione assoluta delle presenze negli spazi chiusi, divieto di assembramenti, corretto utilizzo dei dpi, ad iniziare dalle mascherine che coprano correttamente naso e bocca e alla costante e frequente igienizzazione, anzitutto delle mani, al segnalarsi in caso di contatti anche minimamente sospetti e al rispettare le disposizioni di isolamento e quarantena (le cui violazioni si ricorda possano avere rilevanza penale). Siamo in costante contatto con le forze dell’ordine per lo svolgimento di tutti i controlli e le verifiche opportune e necessarie. Ogni violazione verrà perseguita e denunciata. Non ci possono essere eccezioni, la salute e la sicurezza della nostra comunità dipendono, in questo momento come non mai, singolarmente da ciascuno di noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.