IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autostrade, Liguria e Piemonte chiedono la gratuità del pedaggio tra Ovada e Masone

La richiesta in una lettera inviata congiutamente dalle due Regioni al Ministro dei Trasporti Paola De Micheli

Liguria. “Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ieri hanno congiuntamente inviato una lettera al Ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, per avanzare la richiesta di immediata attivazione della gratuità del pedaggio nel tratto dell’Autostrada A26, tra Ovada e Masone, in entrambi i sensi di marcia fino a quando non sarà ripristinata completamente la viabilità sulla statale 456 del Turchino. Condivido appieno e rilancio con convinzione la richiesta”, afferma Angelo Vaccarezza, capogruppo di Cambiamo! in Consiglio regionale.

“Il fine ultimo di questa richiesta è quello di garantire ai cittadini che hanno necessità di spostarsi una reale possibilità di mobilità, cercando nel contempo di arrecare il minor disagio possibile”.

“Bene hanno fatto i due presidenti di regione a ricordare l’ondata di maltempo che l’ottobre dello scorso anno ha colpito la Liguria e le valli Stura, Orba, Leira e Ovadese. A seguito di quei disastri climatici, come istituzioni, siamo stati costretti a registrare numerose criticità, purtroppo esistenti ancora oggi, legate alla mobilità e aggravate anche dalla fruibilità della rete stradale. L’arteria che è risultata maggiormente colpita è stata la statale del Turchino, il raccordo principale che collega Liguria e Piemonte e anche l’unica alternativa possibile all’autostrada A26”.

“Regione Liguria si era attivata immediatamente per erogare sovvenzioni che consentissero di riaprire la viabilità a senso unico alternato e attualmente gli interventi sono in via di completamento. Un provvedimento tempestivo e sacrosanto che però adesso deve essere assolutamente accompagnato dall’indispensabile attivazione immediata della gratuità del pedaggio nel tratto autostradale della A26 tra Masone e Ovada. I cittadini che popolano le valli che gravitano attorno alla statale del Turchino hanno incontrato moltissimi problemi nell’affrontare gli spostamenti quotidiani, nell’ultimo anno, e ora è giusto che vengano agevolati da tutte le istituzioni per poter normalizzare le loro attività”, conclude il consigliere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.