IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Ciangherotti attacca il sindaco: “La sicurezza pubblica non è una sua priorità”

"Nella nostra città manca una quotidiana attività di controllo del territorio perché manca la volontà politica di pretenderla in via prioritaria”

Albenga. Duro attacco al sindaco Tomatis da parte del consigliere comunale e provinciale di Forza Italia, Eraldo Ciangherotti che riguardo alla sicurezza pubblica dichiara: “Non è una sua priorità e, prima o poi, qualcuno non ci penserà su due volte a farsi giustizia da solo. Ad Albenga manca una quotidiana attività di controllo del territorio perché manca la volontà politica di pretenderla in via prioritaria”.

“Passi pure l’inefficienza amministrativa dell’assessore Vannucci – continua – probabilmente già troppo impegnato a far giocare il nullafacente cane antidroga Lupo, ma il sindaco Riccardo Tomatis, se avesse a cuore davvero il bene dei cittadini, dovrebbe battere i pugni sul tavolo prefettizio della sicurezza per richiedere un rinforzo di uomini e donne in divisa per garantire la sicurezza dei cittadini albenganesi. E invece nulla”.

Proprio ieri sera ad Albenga si è verificato l’arresto in piazza del Popolo di un 37enne di nazionalità marocchina, l’uomo, in stato di ebrezza, è stato fermato per un controllo dalla polizia locale, ma ha posto resistenza rifiutandosi di fornire le generalità e spintonando a terra uno degli agenti in servizio. “Scommettiamo che verrà rilasciato nelle prossime ore? –  domanda il consigliere –  Ad Albenga, spacciatori, delinquenti, ubriaconi e perdigiorno li conosciamo ormai tutti, girano per le strade tranquillamente con strafottenza”.

A preoccupare Ciangherotti anche la situazione di viale Pontelungo: “Alcuni giorni fa, ho segnalato per l’ennesima volta al questore di Savona e al tenente colonnello dei carabinieri Pizziconi la situazione alquanto precaria che i residenti di viale Pontelungo continuano a comunicarmi, ogni sera, dalle 18 in poi, avendo essi stessi perso fiducia nel contattare direttamente le forze dell’ordine per segnalare i costanti disagi. Ebbene, anche la mia segnalazione non ha ottenuto alcun riscontro e mi pare che, in viale Pontelungo, già solo i controlli sulle misure di contenimento Covid-19 siano pressoché assenti in queste ultime settimane se, al passaggio delle volanti su strada, alcuni esercenti insieme ai loro clienti continuano, come se nulla fosse, a disattendere le norme previste” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.