IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Zona arancione, la desolazione dei bar: c’è chi in una mattina incassa solo 5 euro foto

Poche colazioni e un triste bilancio per i locali che hanno deciso di non chiudere

Celle Ligure, a un passo dal lungomare inondato di sole, nel giorno di San Martino che sembra più un mercoledì di aprile. Qui la maggior parte dei bar ha le serrande abbassate.

Ma, tra  coloro che hanno tenuto aperto con l’asporto, c’è anche chi guarda desolatamente la cassa nella quale sono entrati solo cinque euro. “Con questi incassi non valeva neppure la pena di aprire – racconta un’esercente -, così non riusciamo a coprire neanche le spese”.

“Con l’asporto abbiamo preparato dieci/quindici caffè e venduto quattro/cinque brioches, in tempi normali ne avremmo serviti il doppio” triste anche il bilancio dei titolari del Bar 27 Bistrot.

La giornata di ieri, alla vigilia delle nuove restrizioni, ha avuto il colore della preoccupazione. “ I miei dipendenti – racconta tristemente la proprietaria di un bar -,  quando si preparava il classico aperitivo serale, avevano le lacrime agli occhi perché oggi non avrebbero lavorato. Io non so con chi prendermela, rispetto comunque le regole – precisa -. Questo è il mio lavoro e ci devo credere. Sono a un passo dal mare, sono fortunata ad avere questo panorama e cerco di essere positiva”.  E, mentre ci saluta, i suoi occhi assumono il colore della speranza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.