IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Varigotti Insieme” presenta nuove attività: difesa e promozione del territorio

Ricerche storiche e culturali, realizzazione di carte georeferenziate

Finale Ligure. Storia, cultura, salvaguardia del territorio è un settore di Varigotti Insieme che si occupa di promozione e difesa del territorio, gestione e valorizzazione di beni culturali, divulgazione, ricerche storiche e percorsi guidati. E’ formato da giovani professionisti, discendenti da antiche famiglie varigottesi, con competenze negli ambiti storico-artistico, archeologico, letterario-linguistico e del turismo.

La sezione ha all’attivo pubblicazioni di volumi e ricerche di storia locale, dépliants, mappe, testi per bacheche e pannelli illustrativi di percorsi e beni storico-archeologici: “Lo spirito del nostro gruppo Il paesaggio di Varigotti è visto come simbolo materiale della civiltà che lo ha saputo concretamente costruire negli spazi abitativi e lavorativi: frutto di un immenso lavoro manuale che si è sedimentato sul territorio, opera della fatica di migliaia di uomini ripetuta per secoli – afferma l’associazione -. La comunità locale ha definito, nei limiti dei condizionamenti storici, precisi rapporti d’uso e scambio tra le strutture insediative, agrarie e naturali. Intorno agli anni Sessanta del Novecento si è attuata la definitiva rottura di quell’equilibrio territoriale che si era mantenuto dal medioevo”.

“Siamo ora di fronte ad un processo forse irreversibile di uso consumistico, utilitaristico e livellatore di tutte le risorse del suolo, ivi comprese quelle storiche. E’ la rottura di un sistema connettivo territoriale che era basato, da una parte, su un’economia mercantile e agraria e, dall’altra , su una economia povera, quella di sussistenza, alla quale sono rimaste sempre strettamente legate l’architettura e l’urbanistica popolare di antico regime”.

“Tutto ciò che è stato registrato dal territorio è il prodotto materiale delle culture, e quindi fonte di conoscenza, che deve essere inquadrata storicamente affinché possa acquistare un significato di valore interpretativo e prospettivo. La conoscenza e l’amore per il proprio territorio e le proprie radici, le tradizioni e la fede dei nostri vecchi, hanno in primo luogo l’importante funzione di consolidare l’identità locale e rafforzare il senso di comunità” conclude l’associazione.

Tra le attività anche la realizzazione di carte georeferenziate (GPS) relative a reti sentieristiche storiche (le cinque strade comunali, l’antica strada Genova – Nizza, la rete viaria, in parte scomparsa, che univa le borgate, la viabilità minore; individuazione dei sentieri ancora in uso, di quelli scomparsi, di quelli parzialmente esistenti; i confine dell’antico territorio comunale; toponomastica; utilizzo del suolo e il paesaggio terrazzato (le “macerie”), un patrimonio culturale molto vasto e ancora sottostimato; distribuzione storica dei gruppi famigliari nelle differenti borgate, l’emigrazione e lo spopolamento nel XIX secolo.

E ancora: progetti per riqualificazione, valorizzazione e gestione dell’area naturale di Punta Crena. Valorizzazione dell’antica chiesa di S. Lorenzo, in collaborazione con l’Ente gestore, percorsi guidati in Parrocchia, Oratorio e negli altri edifici di culto presenti nel territorio dell’antico Comune di Varigotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.