IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vaccino antinfluenzale, Pastorino (Linea Condivisa): “Più che un ritardo una Caporetto”

Duro il commento del consigliere regionale di minoranza: "Non ci sono abbastanza vaccini"

Regione. «”Non ci sono abbastanza vaccini, nemmeno per completare il piano di vaccinazione per le categorie previste – denuncia del Capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino – E non sono io a dirlo, ma numerosissimi medici di medicina generale (mmg) e pediatri di libera scelta, a cui A.Li.Sa. non ha fornito i vaccini antinfluenzali lungamente promessi”.

“L’Azienda Ligure Sanitaria ha dichiara che la campagna di vaccinazione antinfluenzale sarebbe partita il 5 ottobre, poi il 4 novembre ha lanciato una grossa campagna mediatica per sensibilizzare sul tema – spiega Pastorino – oggi siamo al 23 novembre e ancora mancano i vaccini per completare il piano di vaccinazione per chi ha più di 60 anni, per i bambini fra i 6 mesi e i 6 anni e per i soggetti a rischio di tutte le età. Quello che si palesava come un ritardo sta diventando una vera e propria Caporetto”.

“Se vaccinarsi quest’anno contro l’influenza doveva servire anche a fare una prima scrematura tra casi covid e casi influenzali, di questo passo l’operazione non può che dichiararsi un fallimento – dichiara il consigliere di Linea Condivisa – l’ennesimo da parte di A.Li.Sa., un ente che si conferma costoso e inutile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.