IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Università, il neo rettore Federico Delfino incontra Toti e il sindaco di Genova

Il presidente Toti e il rettore hanno parlato anche della valorizzazione dei ruoli dei poli dell'ateneo distaccati nelle province

Regione. Primo incontro “proficuo e fattivo” questa mattina tra il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci e il neo rettore dell’Università degli Studi di Genova Federico Delfino.

Durante il colloquio, avvenuto in video collegamento, il governatore, il sindaco e il rettore hanno condiviso la volontà di proseguire e rafforzare la stabile, duratura ed efficace collaborazione tra Regione, enti territoriali e Università affinchè possa contribuire sempre di più anche ad un rilancio economico della Liguria.

In particolare, tra i temi affrontati, la realizzazione del progetto per la nuova Scuola Politecnica sulla collina dell’hi-tech agli Erzelli, dove ha già sede Liguria Digitale, l’azienda che costituisce il braccio informatico di Regione Liguria; la necessità di potenziare la sinergia tra l’Università e il sistema sanitario regionale e soprattutto con i due Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico, gli Irccs Ospedale Policlinico San Martino e l’Istituto Gaslini.

Il presidente Toti e il rettore hanno parlato anche della valorizzazione dei ruoli dei poli dell’ateneo distaccati nelle province.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.