IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Senso unico sul lungomare a Pietra, nessun dietrofront di sindaco e maggioranza video

In Consiglio comunale bocciata la richiesta del consigliere Carrara di ritornare al doppio senso

Pietra Ligure. Bagarre in Consiglio comunale a Pietra Ligure sul senso unico per il lungomare del centro pietrese deciso dall’amministrazione comunale a seguito dei lavori di restyling della passeggiata lato monte.

Bocciata la richiesta del consigliere comunale di minoranza Mario Carrara di ritornare al doppio senso, con sindaco e maggioranza che hanno confermato la scelta di viabilità. Nel mirino dell’esponente di oppposizione anche l’ordinanza con la quale era stato stabilito il senso unico: “Si vincolava il senso unico “temporaneamente” per la sola durata dei lavori in corso e, comunque, ed in ogni caso, non per una parte del lungomare, com’è stato fatto, ma per tutta la sua intera lunghezza, dal ponte del Maremola fino al passaggio a livello, quindi ben diverso dalla realtà”.

La risposta del sindaco Luigi De Vincenzi non si è fatta attendere: “Evidentemente il consigliere Carrara non si è accorto che i lavori non sono ancora finiti e termineranno tra una quindicina di giorni, in seguito faremo una nuova e specifica ordinanza per la viabilità: tra l’altro, il senso unico è per un parte del lungomare, in quanto nel primo tratto verso ponente persiste e rimarrà ancora il doppio senso di marcia”.

Quanto alle situazioni di disagio per le attività del centro pietrese e le code che si verificano, come conseguenza, anche sulla via Aurelia: “La decisione è stata presa in maniera ponderata, sentendo le categorie, attraverso analisi e verifiche tecniche. Chi vuole recarsi in centro si può tranquillamente fermare e nulla è cambiato, abbiamo semplicemente voluto stoppare una circolazione di esclusivo transito stradale e veicolare che oggettivamente creava caos e confusione, senza contare i vantaggi nella riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico, oltre ad una maggiore sicurezza stradale per i pedoni”.

“Il lungomare del nostro centro non può essere considerato una strada di transito. Per quanto riguarda la via Aurelia, le code e il traffico intenso in certe ore della giornata ci sono sempre stati. Ora, magari, sono aumentati proprio per un afflusso veicolare di quanti prima usavano il lungomare proprio per esclusivo transito” afferma il primo cittadino pietrese.

Altro punto chiave è il passaggio a livello: la sua chiusura genera una situazione di “tappo” e prolungati incolonnamenti: “Fino a quanto ci sarà un passaggio a livello ferroviario non ci potrà essere un senso unico sul lungomare, a meno che non si vogliano consapevolmente creare gravi conseguenze per la cittadina, come quelle che si vedono. È il passaggio a livello ferroviario il problema della viabilità del centro di Pietra Ligure” sottolinea Carrara, che ha ricordato un precedente storico: “Se n’era già accorto il Principe Umberto di Savoia nel 1940 quando dopo una parata militare sull’Aurelia, che allora passava sul lungomare, fu bloccato per lungo tempo col suo seguito di ministri e dignitari dal passaggio a livello chiuso: da lì la decisione di costruire la variante a monte, ovvero l’attuale via Aurelia”.

La risposta in Consiglio comunale da parte del sindaco e della maggioranza ha evidenziato la necessità di risolvere i troppo prolungati abbassamenti della sbarra: “Abbiamo già sottolineato la questione alle Ferrovie e l’obiettivo è arrivare ad una velocizzazione delle aperture del passaggio a livello per evitare disagi e blocchi eccessivi al flusso viario quando non necessario alla circolazione ferroviaria: da questo punto attendiamo un pronto riscontro da parte di Fs” conclude il sindaco De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.