IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il Teatro degli Scolopi di Monturbano in vendita a 1,5 milioni. Forzano al sindaco: “Va recuperato” foto

L'annuncio online parla di "casa indipendente" e di locale "ideale per attività produttiva": ma in realtà è il secondo teatro di Savona per dimensioni

Più informazioni su

Savona. Il Teatro degli Scolopi di Monturbano è in vendita, alla cifra di un milione e mezzo di euro. Costruito nel 1926 e ormai in disuso da anni, dopo essere stato più volte al centro di progetti di riqualificazione che non hanno mai preso il via, ora sembra essere stato messo definitivamente sul mercato. Nessun annuncio “ufficiale”, però: per il secondo teatro di Savona per dimensioni dopo il Chiabrera (600 posti) una semplice inserzione su un portale online, come un qualsiasi appartamento

Generica

Anche il testo è abbastanza “anonimo” e non fa intuire da subito che si tratti del teatro. Parla anzi di “casa indipendente”: “In Vendita a Savona immobile terra tetto con distribuzione del volume mediante un frazionamento su tre livelli per un totale di 1800 mq con possibilità di ampliamento, 800 mq di corte esterna, locali tecnici, box, ideale per attività produttiva“. Una descrizione asettica che fa pensare (viste le dimensioni e il prezzo) a un capannone industriale di qualche tipo. Unico “campanello d’allarme” la foto di copertina, che ritrae l’edificio nel quale, appunto, si trova il teatro.

E sfogliando le foto arriva la conferma: i “tre livelli” sono le balconate, i 1800 mq la platea e il palco. Nelle immagini si riconoscono gli affreschi di Severino Bellotti sulla volta, i ritratti di Paolo Boselli e Pietro Giuria. Il tutto, ovviamente, “immerso” nel disordine di una struttura vuota da tanti anni. Edificato nel 1926, il teatro del collegio degli Scolopi venne abbandonato nel 1971 (quando i chierici lasciarono Savona) e diventò privato nel 1982: dopo un primo intervento di risanamento conservativo, risultò non a norma e da allora non ha mai più ottenuto l’agibilità.

Ad accorgersi per primo dell’inserzione Paolo Forzano, ingegnere savonese molto noto in città per le sue battaglie sulla viabilità. Che ora, di fronte all’annuncio, si appella al sindaco di Savona Ilaria Caprioglio per chiedere che quella struttura venga valorizzata e non trasformata in una attività produttiva. “L’annuncio è in rete, ma non si capisce subito che si tratta del teatro – conferma Forzano – bisogna andare a vedere le foto per capirlo. Oggi è in uno stato di abbandono, e l’umidità che trasuda dal tetto sta rovinando le pitture della volta. Anche questa è una grande ricchezza savonese che bisognerebbe recuperare“.

“Il proprietario, Vittorio Pagnottone – ricorda Forzano – ebbe particolarmente a cuore quel teatro iniziando un lavoro di restauro e messa a norma degli impianti. Al termine dei lavori intendeva realizzare una sala polivalente con circa 600 posti, in grado di ospitare eventi musicali, convegni, conferenze, seminari. Aveva anche l’idea di allestire una sorta di centro per bande musicali: era un grande amante della musica ed era il mecenate-artefice della Banda Forzano così come la vediamo adesso, ovvero un complesso bandistico a livello internazionale”.

Il teatro degli Scolopi è contenuto in un edificio che misura 17 metri per 35 metri, è costituito da una platea e da due ordini di balconate, per una capienza totale originale di 600 posti; il palcoscenico è di circa 16 metri per 10 metri. Il sogno di Forzano è che anche per questa struttura possa avvenire quanto accaduto per il Teatro Sacco: primo teatro costruito a Savona (inaugurato nel 1785), è riemerso dall’oblio per volontà dell’attuale proprietario e grazie all’interessamento di alcuni appassionati che hanno dato vita a una apposita associazione, ripristinandone la funzionalità e la vocazione storica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. dracumliber
    Scritto da dracumliber

    è da mesi in vendita…

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.