IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, i sindacati convocano i sindaci del distretto finalese: “Ripristino delle attività e dei servizi”

"Serve costruire una linea comune territoriale tra sindacato confederale e istituzioni locali a difesa della sanità pubblica per un potenziamento della rete territoriale socio sanitaria"

Provincia. Quest’oggi i segretari generali di Cgil Savona, Cisl Savona e Uil Savona hanno inviato una richiesta di incontro urgente al presidente del distretto socio sanitario del finalese chiedendo, contemporaneamente, di riunire tutti i sindaci interessati.

“L’attuale emergenza sanitaria causata dal ritorno del virus ha portato in queste ultime ore, dopo le chiusure dei due punti di primo intervento degli ospedali di Cairo Montenotte e Albenga, che investe nuovamente il ponente del territorio savonese: la sospensione delle attività di ostetricia e punto nascite nell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure ed il conseguente spostamento presso l’ospedale San Paolo di Savona – dicono i sindacati – Ancora una volta si penalizza la sanità territoriale della nostra provincia, si sguarniscono servizi importantissimi per tutto il ponente savonese già pesantemente colpito da precedenti scelte cui oggi si aggiungono ulteriori iniziative dettate da un’urgenza che non si è stati in grado, o non si è voluto, affrontare nei tempi e con modalità diverse”.

“Il risultato è l’ennesimo depotenziamento nelle strutture di sanità pubblica nei territori della nostra provincia, ulteriori disagi per i cittadini ed una nuova forte preoccupazione sull’ospedale Santa Corona e, viste le funzioni oggi interessate, sul Dea di secondo livello di Pietra Ligure”.

Cgil, Cisl e Uil ritengono che “così come già fatto con i sindaci dei distretti socio sanitari dell’albenganese e della Valbormida (su quest’ultima è stato già richiesto un incontro con la Regione di cui stiamo ancora attendendo la convocazione) è necessario condividere la discussione insieme al distretto socio sanitario del finalese (di cui fanno parte i comuni di Finale Ligure, Loano, Pietra Ligure, Calice Ligure, Noli, Orco Feglino, Rialto, Vezzi Portio, Borgio Verezzi, Giustenice, Magliolo, Tovo San Giacomo, Balestrino, Boissano, Borghetto Santo Spirito, Toirano) con l’obiettivo di costruire una linea comune territoriale tra sindacato confederale e istituzioni locali a difesa della sanità pubblica per un potenziamento della rete territoriale socio sanitaria e il ripristino delle attività e dei servizi all’interno del nosocomio pietrese”.

“Per questo nella giornata odierna abbiamo inviato una richiesta di incontro urgente al presidente del distretto socio sanitario del finalese chiedendo di riunire tutti i sindaci interessati”, concludono Pasa e Mazziotta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.