IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sansa: “Per Cambiamo il problema dei liguri è Hezbollah”. Vaccarezza: “Scivola su buccia di banana”

Botta e risposta sull'ordine del giorno presentato dai consiglieri di Cambiamo

Più informazioni su

Liguria. “Qual è il problema più urgente per i liguri? L’emergenza sanitaria? La crisi economica? Il dissesto idrogeologico? Le autostrade che perdono pezzi? No, per il centrodestra è Hezbollah”. Con queste parole i consiglieri regionali della Lista Sansa iniziano il loro attacco a Cambiamo, dopo che nei giorni scorsi i consiglieri della lista legata a Toti hanno depositato un ordine del giorno per chiedere che Hezbollah sia riconosciuto come gruppo terroristico.

“Quando ci è arrivato oggi in mano l’ordine del giorno presentato dal centrodestra abbiamo sgranato gli occhi – scrivono – Si parla di terrorismo internazionale. Pagine e pagine fino alla richiesta: ‘Si impegna la Giunta regionale ad attivarsi nelle sedi opportune e presso il Parlamento ed il Governo italiano per fare in modo che anche lo Stato Italiano dichiari ufficialmente Hezbollah come organizzazione terroristica’. Ora non vogliamo addentrarci in dispute più grandi di noi sulla natura di Hezbollah. Ci sia sommessamente permesso di dubitare che un ordine del giorno della lista Cambiamo possa risolvere la questione della pace in Medio Oriente. Ma i liguri ci hanno eletto per questo?”.

“Come al solito Ferruccio Sansa scivola su una buccia di banana – è la replica di Angelo Vaccarezza, capogruppo di Cambiamo – E’ vero, abbiamo presentato quell’ordine del giorno. Da lì a dire che secondo noi quello è il problema più pressante per i liguri però c’è un salto (il)logico che solo tu e i tuoi compagni avete compiuto. Sappiamo bene quali siano i problemi e le necessità della nostra terra. E ci impegniamo ogni giorno su questi fronti: i risultati sono sotto gli occhi di tutti, soprattutto dei liguri che infatti ci hanno dato la loro fiducia”.

“Questo non ci impedisce, però, di allargare l’orizzonte dei nostri ragionamenti e delle nostre posizioni a quello che succede fuori dai nostri confini. Se tu e i tuoi siete abituati a guardarvi l’ombelico è un problema tutto vostro, che peraltro spiega bene la recente Caporetto elettorale. Una cosa corretta però l’hai scritta – conclude Vaccarezza – l’intenzione di non addentrarvi in dispute più grandi di voi. Lo prendiamo come un buon proposito in vista del nuovo anno. Non ci deludere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.