IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ritorno al traffico originario nella parte a monte di Celle: continuano le pressioni del Comune foto

Oggi l’incontro con l’ingegnere responsabile del cantiere

Più informazioni su

Celle Ligure. Continuano le sollecitazioni e la corsa del Comune per accelerare al massimo il ritorno al traffico originario nella parte a monte del paese, nel tratto alto di via Santa Brigida liberato dal cantiere per l’ampliamento del sottostante rio e che necessita di essere asfaltato.

Già alle 8  di questa mattina sindaco e assessori si sono visti nella zona interessata con l’ingegnere responsabile del cantiere. Durante l’incontro è stato verbalizzato lo stato dei lavori ed ora l’Amministrazione attende una rapida risposta da parte di Anas in merito all’asfaltatura del tratto alto di via Santa Brigida in modo che, insieme ad essa, alla rimozione del semaforo di via Colla e degli altri due in prossimità che ne regolano il traffico in entrata  e uscita, si possa dirigere nuovamente il traffico lungo il percorso originario.

Oltre ad asfaltare il tratto di via Santa Brigida la stessa operazione spetterá anche per via Colla messa a dura prova dall’ intenso traffico di questi mesi. Sono giorni di  grande lavoro per ottenere questo risultato.
Venerdì anche il consigliere regionale Alessandro Bozzano ha fatto un sopralluogo per vedere la situazione impegnandosi a seguirne gli sviluppi.

“Non possiamo più aspettare. Confidiamo in una rapida risposta di Anas sui tempi di asfaltatura – dice a Ivg Giancarlo Tacchino, consigliere comunale con delega alla viabilità – speriamo che alla fine di questa settimana sia tutto risolto”.

Sono ore di attesa per gli amministratori che in questi giorni hanno sottoposto la problematica a numerose autorità in cerca di aiuto e soluzioni affinché la situazione si sblocchi.

Tutto invariato invece per gli altri due semafori sull’Aurelia che rimarranno fino a che non si sbloccherà la vicenda degli eventuali danni alle case del centro storico che sarebbero scaturiti dai lavori del cantiere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.