IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noberasco e Bonifiche Ferraresi: siglato nuovo accordo per investire sul made in Italy

Le due aziende leader si impegnano nella ricerca e sviluppo di progetti per la commercializzazione e produzione di prodotti 100% italiani

Carcare. Bonifiche Ferraresi, la più grande azienda agricola italiana con i suoi 8.300 ettari di Superficie Agraria Utilizzata in Italia, società del Gruppo BF SpA, gruppo agroindustriale quotato alla Borsa di Milano, e Noberasco – la società leader in Italia nel settore della frutta secca e in quella disidratata – hanno firmato un accordo di medio periodo per lo sviluppo di nuove filiere italiane nei settori di riferimento.

Dopo il successo e l’apprezzamento raccolto dall’iniziativa lanciata all’inizio di settembre 2020 con il progetto della filiera certificata dell’arachide italiana – reso possibile grazie alla collaborazione tra SIS (Società Italiana Sementi, la prima azienda del settore sementiero a capitale 100% italiano, che vede come azionista di riferimento il Gruppo BF Spa), Noberasco e Coldiretti – le due aziende hanno deciso di consolidare la loro partnership, studiando per l’intero territorio nazionale, nuovi progetti di filiere e nuovi comparti di applicazione.

L’obiettivo di questo accordo, che avrà inizialmente una prospettiva quinquennale, sarà di investire e consolidare la produzione e la commercializzazione di prodotti 100% italiani nei segmenti di riferimento di Noberasco, tracciati e certificati così da poter garantire al consumatore nazionale un prodotto eccellente sia sotto il profilo della salubrità sia sotto quello della sostenibilità alla base della sua produzione. Tutto questo grazie alle applicazioni dell’agricoltura digitale che vede Bonifiche Ferraresi e la sua società specializzata, IBF Servizi, quali soggetti principali a livello nazionale per la diffusione delle pratiche e del know – how alla base di questo approccio innovativo ormai sempre più essenziale per un’agricoltura che possa al contempo garantire ritorni economici, rispetto dell’ambiente e prodotti di qualità superiore.

L’accordo prevede inoltre, prendendo proprio spunto dal modello “arachide 100% italiana”, una serie di attività legate alla ricerca e allo sviluppo di progetti che porteranno alla commercializzazione di colture ad oggi non presenti sul territorio nazionale, ma che per loro caratteristiche e peculiarità si coniugano bene al contesto agricolo italiano.

“Quando due soggetti, come Bonifiche Ferraresi e Noberasco, trovano la giusta sintonia, basata sulla condivisione di principi, come l’importanza di valorizzare prodotti e filiere italiane utilizzando un’agricoltura sostenibile e digitale grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo, è naturale e giusto portare avanti quella partnership che si è già dimostrata vincente” dichiara Federico Vecchioni, AD di BF Spa.

“Sono molto contento di questo patto siglato con Noberasco – sottolinea – abbiamo lavorato molto bene per il Progetto Arachidi e non escludo che, anche in questo caso, si possano creare nuove sinergie e progetti speciali coinvolgendo anche le altre società del gruppo BF spa. Il futuro insieme non può che promettere risultati ancora più eccezionali”.

Soddisfazione condivisa anche dall’AD Mattia Noberasco: “Siamo molto soddisfatti di questo accordo. Il progetto della filiera certificata dell’arachide italiana, presentato lo scorso settembre dopo tre anni di lavoro, ricerca e sperimentazione insieme a Bonifiche Ferraresi, è un esempio chiaro di quali traguardi si possano raggiungere quando le eccellenze operano in sinergia. Il nostro obiettivo era, e continua a essere, quello di dare vita a qualcosa di davvero distintivo, unico nel Paese, che sappia mostrare al consumatore i valori alla base del ‘Metodo Noberasco’: eticità, sostenibilità, tracciabilità, valorizzazione delle produzioni nazionali. Valori che abbiamo trovato nel partner con cui abbiamo deciso di camminare fianco a fianco per i prossimi cinque anni: sono certo che i risultati non mancheranno” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.