IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Il Santo Natale non si tocca!

di Fabrizio Marabello

Più informazioni su

Il Santo Natale non è solo una tradizione culturale dell’Occidente o la semplice memoria, cara ai cristiani, di un fatto storico accaduto in Palestina 2020 anni fa. Natale è il momento in cui il Redentore dell’umanità si fa presente a noi in una culla, chiedendoci di adorarlo come Re e Signore dell’universo. La Natività è, sotto questo aspetto, uno dei misteri centrali della nostra fede, la porta che permette di entrare in tutti i misteri di Cristo.

L’assurda proposta di anticipare la celebrazione liturgica della Natività di Nostro Signore non ha nulla a che vedere con l’emergenza sanitaria quanto la chiusura alle ore 18 dei pubblici esercizi. Come se il Covid agisse in determinati orari.

La regola del bavaglio, pardon… della mascherina, del distanziamento sociale e dell’igiene delle mani può essere tranquillamente applicata in qualsiasi luogo e in qualsiasi orario. In nome dell’emergenza sanitaria, il governo, si preoccupi piuttosto di agire sui continui sbarchi di clandestini che avvengono quasi ogni giorno sulle nostre coste. Altrimenti di quale emergenza stiamo parlando?! C’è anche da sottolineare che la Chiesa Cattolica post Tridentina è già fortemente provata. La Tradizione pure. Che almeno il Santo Natale non si tocchi!

A tal proposito, venerdì 4 dicembre torna in edicola CulturaIdentità, il mensile fondato da Edoardo Sylos Labini e diretto da Alessandro Sansoni. Il nuovo numero è una monografia dedicata proprio al Natale, la festa dei popoli europei per eccellenza, che affonda le sue radici nei culti precristiani di rinascita della luce solare, tema al quale l’intellettuale belga Robert Steuckers dedica un breve saggio pubblicato su questo numero della rivista.

Ad accompagnare l’excursus antropologico, varie firme prestigiose, da Marcello Veneziani a Diego Fusaro e Laura Tecce, analizzeranno i bizzarri provvedimenti del governo tesi a limitare le celebrazioni natalizie in famiglia e in chiesa, che hanno scatenato ampie polemiche sui media nelle ultime settimane e a cui fa riferimento il titolo del numero di dicembre che recita “Vogliono rubarci il Natale”.

Fabrizio Marabello
Responsabile Dipartimento Provinciale
Cultura e Innovazione
Fratelli d’Italia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.