IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il premier Conte, “coprifuoco” serale e limitazioni per le regioni a rischio: “Curva contagi impone nuove misure”

L'intervento alla Camera: "Stop a centri commerciali nei festivi, Dad e 50% capienza sui mezzi pubblici"

Liguria. “La curva dei contagi di sabato ha imposto un nuovo corpus delle misure restrittive da adottare anche prima di mercoledì 4 novembre. Dopo un ulteriore interlocuzione con i presidenti delle Camere ho chiesto di poter anticipare già ad oggi queste mie comunicazioni così che il Parlamento possa esprimersi prima di adottare il provvedimento”.

Queste le parole del premier Giuseppe Conte nel suo intervento alla Camera sulla situazione Covid, nel quale è pronto l’annuncio di un nuovo Dpcm, “giudicato inevitabile considerato il quadro epidemiologico”.

“Il governo è sempre stato e sempre rimarrà consapevole della piena responsabilità di fronte al Paese“.

Quanto alla nuova strategia di contenimento del virus e dei contagi: “La stretta sarà mirata e modulata sulla base delle criticità dei singoli territori, in relazione ai dati scientifici in nostro possesso e considerando la tenuta dei servizi sanitari” ha detto Conte.

“Dobbiamo agire con prudenza e con massima precauzione per prevenire un ulteriore peggioramento, con interventi restrittivi specifici grazia al nuovo sistema di monitoraggio e controllo della situazione sanitaria”.

“Il regime differenziato è basato su assoluti criteri scientifici, sviluppati da Istituto Superiore della Santà, Ministero della Salute e istituti di ricerca” ha precisato nel suo discorso alla Camera.

Nel nuovo Dpcm il premier Conte ha annunciato tre Aree di riferimento per il territorio nazionale, con l’individuazione delle regioni più a rischio: stop ai centri commerciali nei festivi e pre-festivi, escluso farmacie e altre attività essenziali, stop totale a sale scommesse e sale gioco, niente musei e mostre. E poi il “salto” previsto: limitazioni allo spostamento tra regioni, con riferimento a quelle più a rischio, escluso motivi di lavoro o salute; in arrivo coprifuoco serale, probabile dopo le 21.00, a livello nazionale; per le scuole superiori solo didattica a distanza (sperando che sia un provvedimento temporaneo); infine ulteriore riduzione della soglia di capienza sui mezzi pubblici (50%).

“E’ ancora in corso la conferenza con le Regioni e siamo pronti ad accogliere ogni indicazioni dalle opposizioni nell’ambito del dibattito parlamentare” ha concluso Conte. Il dettaglio delle nuove misure saranno contenute nel nuovo Dpcm in corso di elaborazione. E in relazione ai provvedimenti che verranno presi, il premier prevede anche nuovi interventi del Governo sulle conseguenze economico-sociali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.