IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il mister del Derthona Luca Pellegrini sul pareggio di Vado: “Ci teniamo stretto questo punto ottenuto contro una buona squadra” risultati

Il mister dei bianconeri riconosce la bella prestazione della squadra di Tarabotto sottolineando l'importanza di ottenere punti anche quando si disputa una partita sottotono

Osservando la classifica e il riscaldamento, proprio sotto la tribuna del “Chittolina”, ci si aspettava un pomeriggio di passione per il Vado. Il Derthona (foto fornita dall’ufficio stampa societario) ha effettuato una fase preliminare al match di grande intensità e sembrava carico a mille. I primi minuti sembravano confermare le impressioni pre fischio d’inizio, ma poi i rossoblù di Tarabotto hanno dimostrato di potersela giocare alla pari e cronaca della partita alla mano possono rammaricarsi per non aver fatto bottino pieno.

Luca Pellegrini, l’allenatore dei bianconeri, ha commentato ai microfoni di Radio PNR, media partner della società, il pareggio con gli occhiali maturato ieri in terra ligure. “Vorrei vincere sempre ma ci portiamo a casa un bel punto”, esordisce. La squadra non ha disputato una partita esaltante non facendo valere la migliore posizione in classifica. Colpa di questo periodo di “allenamento perenne” senza partite? “No – risponde Pellegrini – perché anche i nostri avversari si trovano nella medesima situazione. Non voglio cercare alibi. Ci teniamo stretto un pareggio che siamo riusciti a ottenere in un pomeriggio in cui non siamo stati particolarmente brillanti e contro una buona squadra. Ricordiamoci che siamo al primo anno nella categoria dopo cinque stagioni e che è impensabile vincerle tutte. Oggi il Vado ha fatto qualcosa in più per vincere e quindi va bene così. Continueremo a lavorare bene in settimana per migliorare. Dobbiamo imporci di più senza consentire agli altri di perdere tempo recuperando la palla senza troppi indugi quando esce e dobbiamo dare più ritmo alle partite, sia nel primo sia nel secondo tempo”. A proposito delle “perdite di tempo”, l’allenatore precisa che le sue proteste non erano rivolte agli avversari, ma ai propri giocatori, rei di essere poco reattivi nel prendere la palla velocemente quando usciva dalle linee laterali invece di cercare con caparbietà di andare all’attacco.

Sul campionato l’allenatore del Derthona aggiunge: “Sarà un torneo difficile, non eravamo fenomeni dopo le tre vittorie non siamo scarsi ora. C’è solo da lavorare e migliorare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.