IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Giù le mani dal punto nascite del Santa Corona”, ecco 10 passi da seguire per la riapertura

Il gruppo: "Azioni che tutti i cittadini possono compiere. Passo dopo passo riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo"

Pietra Ligure. Sono partite le azioni interne al gruppo “Giù le mani dal punto nascite del Santa Corona”. Il gruppo, che riunisce ad oggi 5.538 membri e ha promosso una petizione che ha raccolto 4.782 firme, lavora per individuare percorsi che portino alla riapertura del punto nascite dell’ospedale pietrese.

“Dopo una riflessione collegata alle possibili azioni che ogni singolo cittadino è in grado di mettere in atto, è stato proposto un percorso rivolto a tutte le persone che si vogliono impegnare per far riaprire il punto nascite – commentano dal gruppo – Il nome dell’iniziativa è ’10 passi per far riaprire il punto nascite’. L’idea è che passo dopo passo riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo. Per arrivarci c’è bisogno di una adesione più ampia possibile”.

Di seguito, la sequenza dei 10 passi:

Passo 1 – Petizione
Firmare la petizione  rivolta al Presidente della Regione Liguria (qui).

Passo 2 – Immagine
Mettere nella propria immagine di profilo il logo del gruppo o aggiungere il motivo del gruppo.

Passo 3 – Passaparola
Far entrare nel gruppo tutte le persone di nostra conoscenza.

Passo 4 – Diffusione
Diffondere nei gruppi locali le azioni della nostra campagna.

Passo 5 –  Ringraziare
Postare nella pagina  tutte le positività e belle esperienze vissute dalle famiglie liguri nel punto nascita e mettere MI PIACE sulla pagina.

Passo 6 – Distribuzione
Richiedere il file della locandina, stamparla e diffonderla.
Per ricevere il file scrivere a nascereapietra@gmail.com

Passo 7 – Lettera
Scrivere al vostro Sindaco, all’Asl2 e al Presidente della Regione chiedendo un impegno concreto per la riapertura del punto nascita suggerendo di attingere dalla graduatoria delle Ostetriche.
Per avere bozza della lettera ed elenco contatti scrivere a nascereapietra@gmail.com.

Passo 8 – Responsabilità
Contattare i 5 consiglieri regionali eletti in provincia di Savona chiedendo il loro impegno immediato per far riaprire il punto nascite.

Per avere bozza della lettera ed elenco contatti scrivere a nascereapietra@gmail.com.

Passo 9 –  Media
Contattare giornalisti, redazioni, trasmissioni, radio, blogger, youtuber per chiedere di sostenere la campagna per la riapertura e segnalare disservizi e problematicità in corso.

Passo 10 – Progettare
Pensare a nuove azioni da proporre e postarle nel gruppo dedicato.

La conferma della chiusura temporanea del Punto Nascite, da parte di Asl 2, era arrivata lunedì 9 novembre. Un provvedimento che ha immediatamente scatenato forti reazioni, con la convocazione urgente del distretto sociosanitario di Finale e Albenga (che si è svolto martedì) e una levata di scudi bipartisan, guidata dal sindaco di Pietra Ligure Luigi e Vincenzi come “portavoce” territoriale della protesta: si sono dichiarati contrari o hanno almeno chiesto garanzie su una futura riapertura Linea CondivisaIn Azione, il Comune di Alassio, i sindaci di Tovo, Giustenice e Magliolo, il sindaco di Loanola minoranza di Toirano e quella di BorghettoJan CasellaNicola SepponeEraldo Ciangherotti, molti lettori (qui una delle lettere più rappresentative tra quelle ricevute dalla redazione) e la stessa IVG, con un commento a firma di Sandro Chiaramonti. Mentre Toti si è affrettato a ribadire la temporaneità del provvedimento, tesi sposata anche da Sara Foscolodal sindaco di Borghetto Santo Spirito e dal vicesindaco di Loano.

Successivamente, IVG aveva comunicato ai propri lettori anche la chiusura del pronto soccorso ostetrico. Una decisione che aveva scatenato reazioni indignate. Le “voci” e le conferme circa le ragioni della chiusura si erano inseguite, così come le precisazioni da parte di Asl e da parte del personale sanitario. Anche in questo caso, c’è stato chi ha alzato le barricate (come Europa Verde Liguria) e chi, in seno ai Comuni, ha presentato mozioni (come Fratelli d’Italia a Pietra Ligure). La stessa decisione è stata presa dal consiglio provinciale. La scorsa settimana, poi, su IVG.it il responsabile di pediatria e neonatologia degli ospedali di Savona e Pietra Ligure Alberto Gaiero ha fatto il punto sulla situazione per rassicurare le mamme a livello pediatrico, mentre il dott. Volpi ci ha svelato che il pronto soccorso ostetrico non sarebbe stato chiuso solo per 15 giorni, ma fino al 31 di gennaio. Dal primo dicembre, però, le gravidanze fisiologiche torneranno ad essere seguite al Santa Corona, dove riapriranno 4 ambulatori.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.