Di piÙ

Danni maltempo, Mai (Lega): “Risposte del Governo non bastano, aumentare fondi per la Liguria”

"Riconoscere lo stato di emergenza anche per il savonese, il genovese e lo spezzino"

Faggeta Calizzano Danni Maltempo

Liguria. “Lo stato di emergenza riconosciuto solo per la provincia di Imperia, in conseguenza dei gravissimi danni causati dal maltempo che ha colpito la nostra regione agli inizi di ottobre, non basta assolutamente. Occorre che il Governo Conte lo riconosca anche per i territori delle province di Savona, di Genova e della Spezia”. Lo ha dichiarato oggi il capogruppo regionale Stefano Mai (Lega) che in tal senso ha depositato un’interrogazione in Regione Liguria.

“Fermo restando – ha aggiunto Mai – che le risorse destinate all’Imperiese sono del tutto insufficienti e che il Governo deve trovare il modo di aumentarle in modo consistente, occorre che Roma preveda un idoneo stanziamento di fondi per far fronte al ripristino dei danni arrecati dal maltempo anche nel Savonese, Genovese e Spezzino. Infatti, è fuor di dubbio che i danni sono stati ingenti sull’intero territorio ligure, dove cittadini, imprese ed enti locali hanno investito notevoli risorse economiche per far fronte alle conseguenze degli eventi calamitosi”.

“Ricordo che come Regione Liguria avevamo già chiesto al Governo lo stato di emergenza e i fondi necessari per tutta la Liguria, ma il Consiglio dei ministri finora ha deliberato di stanziare solo 7 milioni di euro per l’Imperiese a fronte degli oltre 50 milioni stimati soltanto per le somme urgenze sull’intero territorio” ha concluso Mai.

leggi anche
danni maltempo agricoli
Risorse
Danni maltempo, per le imprese agricole stanziati 800 mila euro
comune albenga municipio
Albenga
Maltempo di ottobre, prorogati i termini per la presentazione delle richieste di risarcimento
foscolo ripamonti
Somme urgenze
Maltempo, Lega: “Risorse dello stato di emergenza anche alle zone colpite nel savonese”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.