IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, Renato Giusto: “Smantellati gli ambulatori dei codici bianchi, ora rischiamo il collasso”

Così il presidente del Consiglio comunale di Savona e medico di famiglia molto apprezzato in provincia

Più informazioni su

Provincia. “Gli uomini sbagliati al posto giusto”, entra subito duro Renato Giusto, uno dei medici di famiglia più apprezzati del savonese e che negli anni della sua lunga attività professionale non è mai sceso a compromessi.

“Sono sempre stato dalla parte dei pazienti e per questo mi sono battuto, diversi anni fa, per la costituzione degli ambulatori dei codici bianchi che oggi ci servirebbero come il pane e che invece sono stati smantellati per una errata politica sanitaria  Quegli ambulatori smaltivano, soprattutto in estate il lavoro dei vari pronto soccorso. Pensate oggi come aiuterebbero ad esempio per le vaccinazioni e, speriamo tra poco per il virus anti-covid. Ma sempre qui stiamo quando si mettono le persone sbagliate al posto giusto. Oggi esistono i vari ambulatori costituiti da gruppi di medici ma non e’ la stessa cosa perché a prevalere e’ l’aspetto economico”.

Renato Giusto, per diversi anni Presidente provinciale dell’Ordine dei Medici e poi segretario regionale della Societa Scientifica di Medicina, non usa mezzi termini neppure sul Comitato Tecnico Scientifico sia a livello nazionale che regionale: “Premettiamo che sono tutte persone di valore, ma detto questo pochi sono a conoscenza dei problemi sanitari regionali. Il comitato e’ composto da virologi, manager, scienziati che, con tutto rispetto, spesso non sono a conoscenza delle varie realta”.

E a proposito di virologi troppe le divergenze di veduta che creano problemi in una popolazione giustamente preoccupata: ” Troppa esposizione televisiva e spesso voglia di creare panico. Se devo dire la mia stimo Zangrillo, mai sopra le righe – prosegue Giusto -. So che e’ in aperta polemica con Bassetti quello che ha fatto la proposta che ogni medico di famiglia non possa avere più di 500 pazienti. A volte non si ha mai il buon senso di tacere”.

Renato Giusto ha poi molta sensibilità per il mondo dello sport essendo stato il medico al quale si sono rivolte molte società: “Credo che chiudere le piscine sia stato un provvedimento discutibile in quanto il cloro e’ un efficace antidoto ai virus. Ma il problema grave e’ che i ragazzi, gli adolescenti non esercitando attività motoria rischiano seriamente di sviluppare altre patologie, come diabete e obesità. E poi il triste fenomeno di coloro che spesso sono stati trascurati avendo altre patologie”

“Questo, e insisto fino alla noia, perché sono stati smantellati gli ambulatori dei codici bianchi, ora la nostra sanità così rischia il collasso, conclude Giusto.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.