IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, la Riviera meta della “fuga” di lombardi e piemontesi? Le polizie locali pronte ad incrementare i controlli

Gli agenti incrementeranno i controlli stradali e, qualora giungessero segnalazioni, effettueranno accertamenti presso le seconde case

Ponente. Non controlli mirati verso i “foresti” ma servizi ad ampio raggio, che interesseranno anche (e soprattutto) le seconde case. Sono quelli che, già nelle prossime ore, metteranno in atto le municipali di Albenga, Finale Ligure e Loano facenti parte dell’associazione delle polizie locali “Riviera di Ponente”.

Ieri sera il premier Giuseppe Conte ha aggiornato il Paese circa i contenuti dell’ultimo Dpcm e ha comunicato la suddivisione delle regioni italiane sulla base della gravità dell’emergenza da Covid-19 nei vari territori. Se la Liguria può tirare un relativo sospiro di sollievo essendo stata classificata in fascia gialla, altrettanto non possono fare le regioni attigue, cioè Lombardia, Piemonte e Valdaosta, indicate come zone rosse.

Le misure “dedicate” contenute nel Dpcm entreranno in vigore nella giornata di domani (a mezzanotte di oggi, cioè) e perciò molti residenti del nord-ovest si sono già messi in viaggio per trascorrere le settimane di semi-lockdown in Riviera.

Ciò, ovviamente, potrebbe finire per avere ripercussioni sulla situazione sanitaria ligure: se attualmente, infatti, i numeri non destano ancora eccessiva preoccupazione (almeno secondo gli indici del ministero della salute) l’eventuale afflusso di persone provenienti dalle zone di maggiore criticità potrebbe innescare anche in Liguria un peggioramento.

E’ dunque necessario mantenere alta la guardia. In altre aree della nostra regione, le istituzioni locali si sono già attivate predisponendo controlli mirati volti ad accertare la presenza di lombardi, piemontesi e valdaostani nelle “seconde case” della Riviera.

Per quanto riguarda in particolare le polizie locali di Loano, Finale Ligure ed Albenga, come la scorsa primavera gli agenti incrementeranno ulteriormente i già fitti controlli stradali generalizzati e, qualora giungessero segnalazioni, effettueranno accertamenti presso le case delle vacanze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.