IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Chiusura temporanea Ostetricia Santa Corona, Asl conferma: “Da oggi punto nascita unico a Savona”

Al via la riorganizzazione dei due punti nascita dell’Asl2 che verranno accorpati all'ospedale San Paolo

Pietra Ligure. “La sospensione momentanea dell’attività del Punto nascita dell’Ospedale S. Corona e la riorganizzazione della S.C. Ginecologia e Ostetricia e Neonatologia, sede di Ponente, hanno carattere di temporaneità, (non oltre la fine dell’emergenza). Questa decisione è stata presa a seguito di indicazioni regionali, relative alla necessità di sospendere l’attività nel punto nascita presso l’Ospedale S. Corona di Pietra Ligure. L’unione dei reparti è necessaria in quanto consentirà di recuperare personale sanitario, altrimenti difficilmente reperibile, per l’attivazione di ulteriori posti letto CoViD negli Ospedali di ASL2″. Lo comunica, in una nota, la direzione sanitaria.

“Fino alla fine dell’emergenza Covid – proseguono – l’unico punto nascita nell’ambito dell’ASL2 sarà quindi quello dell’Ospedale San Paolo di Savona, dove sono state approntate aree e percorsi rigorosamente differenziati anche per la presa in carico delle pazienti che risultassero positive al Covid. Nel punto nascita di Pietra Ligure non rimarrà alcuna attività, almeno a breve termine. Viene tuttavia mantenuta la possibilità di assistere le pazienti giunte con mezzi propri al Santa Corona, ovvero trasportate dal Servizio 118 esclusivamente in caso di emergenze ostetriche non trasportabili in altra sede. E’ quindi necessario che la popolazione si rivolga all’Ospedale San Paolo di Savona in tutti i casi che non rappresentino un’emergenza assoluta (parto immediato o situazione di pericolo). Le pazienti eventualmente giunte al Santa Corona, per le quali la situazione non è ritenuta di assoluta emergenza, verranno trasferite”.

“Si invitano le pazienti in caso di necessità a rivolgersi al 118 e a non ad autopresentarsi ai fini di una migliore assistenza e di un rapido trasporto verso l’ospedale idoneo – spiegano dalla direzione -. A seguito della politica di condivisione, portata avanti in questi anni, i reparti dei due ospedali hanno unificato i protocolli; a tutte le donne partorienti sarà quindi garantita la continuità di assistenza con le stesse modalità. L’attività di primo soccorso pediatrico di Pietra Ligure viene garantita h24 nei locali del Pronto Soccorso Generale, mentre momentaneamente è sospesa l’ Osservazione breve intensiva pediatrica (OBI)”.

“Abbiamo cercato a malincuore – afferma il Commissario Straordinario Paolo Cavagnaro – una soluzione che garantisse a tutte le future mamme, i papà ed i loro bambini la cura e l’assistenza, in condizioni di massima sicurezza. Ringrazio tutti gli operatori dell’azienda che stanno dimostrando impegno e grande professionalità, con senso di adattamento e forte capacità di coesione ed affiatamento per assicurare il proseguimento del servizio. “

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.