IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Chiusura del punto nascite di Santa Corona, Brunetto: “Soluzione temporanea, parte dei servizi sarà garantita”

"Al momento, purtroppo, non ci sono alternative per compensare il trasferimento del personale infermieristico presso le nuove aree dedicate al Covid-19"

Pietra Ligure. Una soluzione assolutamente temporanea che tuttavia non comporterà la completa cessazione dell’attività né farà venire meno la possibilità di effettuare un parto o un taglio cesareo in emergenza. Brunello Brunetto, ex direttore della struttura complessa di anestesia e rianimazione degli ospedali di Savona e Cairo Montenotte ed ora consigliere regionale nonché presidente (in pectore) della commissione sanità, rassicura circa la ventilata chiusura del punto nascite del Santa Corona di Pietra Ligure.

Brunetto specifica che “si tratta di una decisione presa in sinergia dall’Asl2 savonese e da Alisa”. Non appena ne è venuto a conoscenza, il medico si è “subito attivato per capire se fosse possibile individuare altre soluzioni. Al momento, purtroppo, non ci sono alternative per compensare il trasferimento del personale infermieristico presso le nuove aree dedicate al Covid-19”.

Brunetto precisa che “rispetto all’epidemia precedente, in questo momento non siamo in lockdown, quindi presso i pronto soccorso degli ospedali affluiscono sia pazienti con patologie legate al Covid che pazienti non affetti da patologie legate al Covid e che quindi possono avere necessità di essere ricoverati. La responsabile della struttura mi ha rassicurato circa il fatto che si tratta di una soluzione assolutamente temporanea e che la situazione tornerà alla normalità non appena verranno reperiti nuove infermieri”.

“Una parte di attività verrà mantenuta sul Santa Corona e perciò verranno fornite tutte le informazioni riguardanti il ‘percorso di protezione’ dedicato alle donne incinte – conclude Brunetto – In particolare, verrà effettuata attività ambulatoriale, con la presenza garantita (tutti i giorni) di ostetriche. In questo modo sarà garantita la possibilità di effettuare un parto o un taglio cesareo d’emergenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.