IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bilancio 2021, l’Ordine Tsrm-Pstrp: “Le nostre professionalità dimenticate dalla manovra”

L’appello dell’Ordine per un giusto riconoscimento

Più informazioni su

Liguria. “La manovra di bilancio 2021, in fase di discussione, dimentica i tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (Tsrm-Pstrp)”. Lo affermano i vertici dell’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione di Savona.

“La bozza della manovra prevede, a partire dal 1° gennaio 2021, riconoscimenti per le sole categorie dei medici e infermieri (articolo 65 recante disposizioni in materia di indennità di esclusività della dirigenza medica e articolo. 66 recante disposizioni in materia di retribuzione degli Infermieri del Servizio sanitario nazionale)”.

“In Liguria sono circa 8mila i professionisti che ogni giorno lavorano per garantire la salute dei cittadini – afferma Antonio Cerchiaro, neo presidente dell’Ordine Tsrm Pstrp di Genova, Imperia e Savona – Non si sono mai fermati, hanno sfidato il Covid e, talvolta, si sono ammalati. Per questo riteniamo che questi professionisti meritino la stessa valorizzazione delle competenze e delle specifiche attività svolte, come riconosciuto a medici e infermieri”.

La prima bozza del disegno di legge di bilancio 2021 “non tiene conto degli sforzi compiuti, e che tutt’ora stanno compiendo, tutte le figure che afferiscono al maxi Ordine delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione che conta in Italia 186 mila professionisti della salute e 19 categorie di lavoratori”.

Altro tema centrale riguarda i liberi professionisti, che hanno dovuto provvedere autonomamente sia all’acquisto dei dispositivi di protezione, sia a effettuare la diagnostica per l’esecuzione di tamponi molecolari o test sierologici: “Come Ordine, chiederemo al governo Conte di valorizzare tutti i professionisti sanitari iscritti e di riconoscere quanto fatto – continua Cerchiaro – Si tratta di un impegno che i nostri professionisti, sempre più numerosi, non hanno fatto mancare alla cittadinanza fin dall’inizio dell’emergenza”.

L’Ordine dei Tsrm Pstrp di Genova, Imperia e Savona si rende “disponibile a collaborare con Regione Liguria e sindacati per ridefinire l’offerta sanitaria del territorio ligure e per riconoscere il giusto valore alle professioni sanitarie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.