IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bar dona 50 cent alla Croce Rossa per ogni cliente senza mascherina: già 300 euro

L'iniziativa di un locale Toirano: "La nostra missione era generare un’azione positiva, anche se all’insaputa dei protagonisti"

Toirano. 50 centesimi nel salvadanaio per ogni cliente che entra senza mascherina nel locale. Questa l’iniziativa di un bar che è riuscito così in un mese ad accumulare 300 euro, poi donati alla Croce Rossa di Toirano.

All’interno del bar, è bene precisarlo, non viene consentito l’ingresso dei clienti senza mascherina ma – al contrario – vengono invitati tutti i trasgressori delle normative anti-contagio ad indossare il dispositivo di protezione individuale (pena l’invito ad uscire dal locale). 

Insieme all’importo ai volontari del CRI è arrivato un biglietto in forma anonima che raccontava come i titolari del locale abbiamo deciso di autotassarsi per ogni cliente che violava le norme sanitari.

“Abbiamo messo via 50 centesimi ogni volta che un cliente arrivava al bar senza mascherina – hanno scritto – Eh sì, la mascherina, questa ‘sconosciuta’, che molti dimenticano e tanti addirittura portano al braccio o in tasca ma non la indossano, questa ‘dannata’ mascherina che dobbiamo indossare per entrare nei luoghi pubblici, anche solo per andare in bagno o per pagare. Questa mascherina che se indossata correttamente può proteggere noi e voi, questa mascherina che medici e operatori sanitari indossano per moltissime ore al giorno per proteggere loro ed i nostri cari nelle strutture sanitarie. Questa mascherina che è indice di rispetto sia delle regole sia del prossimo, purtroppo considerata da molti come inutile, fastidiosa e addirittura dannosa. Noi pensiamo solo che se c’è una regola è giusto rispettarla”.

“Oggi, in un solo mese, abbiamo messo da parte €300 per dimostrare che ancora in tanti non la indossano correttamente – sottolineano i titolari del bar – La nostra missione era quella di generare un’azione positiva, anche se all’insaputa di coloro che ne erano protagonisti e abbiamo deciso di devolvere l’intero ricavato alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Toirano, in forma anonima, così da ringraziarli per il loro costante lavoro verso i cittadini toiranesi.”

Una sorpresa per i volontari del Cri: “Siamo coscienti dello sforzo che molte attività stanno vivendo e pensiamo che questa donazione sia quindi molto significativa  – spiega il vice presidente del CRI Mattia Bruzzo –   Ringraziamo ancora chi rinnova la fiducia nel nostro comitato che cerca di essere al fianco dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.