IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, annullata la festa dei diciottenni: gli auguri social del parrocco e dell’amministrazione comunale

L'evento è stato annullato in adesione alle normative contro la diffusione del Coronavirus

Più informazioni su

Andora. Oggi, sabato 14 novembre, avrebbe dovuto svolgersi la Festa dei Diciottenni, promossa, da due anni a questa parte, dalla Parrocchia di Santa Matilde con il patrocinio del Comune di Andora. L’evento, annullato in adesione alle normative contro la diffusione del Covid-19, prevedeva anche l’incontro con l’Amministrazione Comunale che ha voluto però lanciare via Facebook un messaggio di auguri ai nuovi maggiorenni.

Con un video pubblicato sul profilo istituzionale Comune Andora, il parroco Don Emanuele Daniel, il Sindaco Mauro Demichelis, il presidente del Consiglio Comunale e delegato alla Politiche Giovanili, Daniele Martino, l’Assessore alle Politiche Scolastiche, Maria Teresa Nasi hanno inviato i loro auguri ai neo diciottenni, confidando di poterlo fare personalmente nei prossimi mesi e sottolineando il senso di responsabilità dimostrato dai giovani andoresi in questo anno in cui la pandemia ha fortemente condizionato la loro quotidianità.

“Con la maggiore età acquisite nuovi diritti e siete chiamati con maggior responsabilità ai doveri – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis – Dovete dare il vostro contributo non solo espletando il diritto di voto, ma anche nella quotidianità con il rispetto delle norme che contrastano la diffusione del Covid-19. So che vi è chiesto un sacrificio enorme per la vostra età, ma avete dimostrato che possiamo contare su di voi”.

Il Presidente del Consiglio Comunale, Daniele Martino ha riconosciuto l’impegno dei giovani in questo delicato periodo storico.

“State vivendo l’età più bella in un momento difficile – ha detto Martino – State affrontando con grande senso di responsabilità la situazione.La stragrande maggioranza di voi ha dimostrato di avere grande rispetto per le regole: vi chiedo di continuare così anche se per voi è difficile perché, senza la scuola e senza relazioni sociali, è veramente complicato andare avanti. Guardate con ottimismo al futuro e credete in quello che fate. Impegnarsi nello studio può risultare complicato, ma solo così potrete realizzarvi all’università o nel lavoro”.

Non ha nascosto un velo di commozione l’assessore alle Politiche Scolastiche, Maria Teresa Nasi. “Sono emozionata – ha dichiarato – Come insegnate e dirigente scolastica vi ho visti bambini alla scuola dell’infanzia e ho seguito il vostro percorso scolastico. Non è un momento facile, ma so che siete tosti e che ce la farete. Mi raccomando l’impegno nello studio o nell’attività lavorativa che avete scelto o sceglierete”.

Don Emanuele Daniel ha sottolineato l’importanza di festeggiare i diciotto anni, come momento di passaggio.

“In molte culture la maggiore età è scandita dal superamento di una prova, spesso falsa – ha detto Don Daniel – A voi fa onore il modo in cui siete rispettosi delle regole e dalla vita anche in questo periodo.A diciotto anni ci si chiede come sarà il proprio futuro.Vorrei dirvi che non siete lasciati soli in questo momento. C’è una comunità intorno a voi, ci sono le istituzioni  e naturalmente c’è Dio che è dalla vostra parte.Per questo ci teniamo,anche con questo breve ma sincero messaggio, ad augurarvi buona festa dei diciottenni.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.