IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Villanova d’Albenga, epilogo del campionato italiano U23/Senior di enduro: i risultati risultati foto

La piana del torrente Arroscia e del Lerrone ha fatto da cornice alla terza e ultima prova della rassegna giovanile e over tricolore. Quasi 250 i piloti partecipanti, suddivisi in base alle varie categorie

Villanova d’Albenga Abbiamo conosciuto ieri, domenica 18 ottobre, i nuovi campioni italiani del tricolore Under23/Senior 2020. L’ultima tappa del campionato si è corsa a Villanova d’Albenga ed era valida come terza prova della stagione. Ad organizzare la gara il Motoclub Alassio che ha ospitato la prova conclusiva disegnando un percorso e tre prove speciali molto tecniche e belle. A presentarsi in terra ligure ben 242 atleti che non hanno voluto mancare all’atto finale di questo singolare campionato.

Generica

È stato un anno dalle gare completamente diverse tra di loro: a Castiglion Fiorentino è stata la polvere il grande nemico per i concorrenti al via, ad Antegnate ad impegnare non poco i piloti sono state le quattro prove speciali mentre oggi a caratterizzare la gara sono state una linea guidata e tecnica in mezzo al bosco e due cross test. Il primo fettucciato era tracciato all’interno del pistino di Fausto Vignola mentre il secondo, l’Airoh Cross Test, era disegnato in un campo con diversi dislivelli.

Proprio questa speciale non è stata affrontata dai piloti al secondo passaggio per permettere i soccorsi a una signora che sfortunatamente si è sentita male mentre aspettava l’arrivo in speciale dei conduttori. Soccorsa tempestivamente dai medici e personale del Pronto Soccorso è stata trasportata in ospedale per dei controlli.

La gara è stata in ogni caso molto combattuta ed intensa, con tutti le classi che si contendevano il titolo nazionale ventiventi.

Nella 50 codice la vittoria finale è andata a Davide Mei (Suzuki) che si aggiudica il campionato su Alberto Elgari (Beta) e Manuel Verzeroli (Vent). Nella 125 Cadetti a fare suo il titolo nazionale è Gabriele Pasinetti (Beta), mentre la medaglia d’argento va a Riccardo Fabris (Fantic JET Racing) e quella di bronzo a Lorenzo Bernini (KTM TNT Corse).

Tricolore per Igor Brunengo (Fantic JET Racing) nella 250 2t Junior con Matteo Grigis (KTM Sebino) e Simone Cristini (KTM) a completare il podio. Il terzetto finale della 300 Junior è composto invece da Damiano Melchiorri (Husqvarna), Davide Pellizzaro (Beta) e Silvestro Silvi (Beta Entrophy).

Elia Rigo è il nuovo campione italiano della 250 4t Junior che vince per un solo punto su Jacopo Romeo (KTM). Terzo posto finale per Lorenzo Staccioli (Husqvarna).

Grazie a tre vittorie su tre prove a salire sul gradino più alto del podio della 450 Junior è Enrico Rinaldi (Husqvarna). Alle spalle di Rinaldi terminano nell’ordine Lorenzo Bazzurri (Beta) e Alex Favari (Honda).

Nei motoclub Under23 a conquistare la medaglia d’oro è il motoclub Gaerne, trionfatore sul motoclub Sebino e sul Motoclub Bergamo. A vincere la categoria Team Indipendenti Under23 è il Dilingenti Racing che si prende anche il titolo nella classifica riservata ai Team Indipendenti Senior, in entrambe le categorie davanti al KTM Sissi Racing. Tra i motoclub Senior invece a conquista il campionato è il Motoclub Bergamo, primo davanti al Motoclub Trial David Fornaroli ed il Motoclub Pavia. Primo titolo nazionale assegnato tra i motoclub Lady con il Gaerne vincitore finale.

Passando ai Senior, nella 125 Senior il siciliano Giuliano Mancuso fa suo il campionato con 60 punti tondi. Alle sue spalle concludono la propria stagione agonistica Giacomo Marmi (KTM) e Jonathan Zecchin (TM ).

Titolo assegnato per un solo punto nella 250 2t Senior; il verdetto finale ha nominato Guido Conforti (Husqvarna Garaffi) campione italiano 2020. Dietro di lui Luca Marcotulli e Dawid Ciucci, entrambi su KTM. Stagione perfetta invece per Federico Aresi nella 300 Senior; il pilota lombardo del KTM Sissi Racing si aggiudica il titolo con tre vittorie su tre prove battendo Nicolò Mori (Beta Entrophy) e Nicolò Scarpelli (KTM). La 250 4t Senior ha visto il trionfo di Matteo Bresolin (KTM AMX) con Roberto Da Canal (Honda) e Jonathan Manzi (Yamaha) a completare la classifica di campionato. Classifica che vede nella 450 Senior la prima posizione nelle mani di Mirko Gritti (Husqvarna) che conquista la medaglia d’oro mettendosi dietro di sé Michele Musso (Sherco Bike&co) e Nicola Piccinini (Honda). Infine le nostre grandiose Lady. Il campionato italiano Lady viene vinto per questo duemilaventi da Anna Sappino (Beta) che vince il suo terzo titolo tricolore. Dietro la Sappino concludono Raissa Terranova (Beta SGS Racing) e Cristina Marrocco (Beta Entrophy).

Con la tappa di Villanova d’Albenga si conclude anche il Challenge Enduro Husqvarna. A conquistare il podio della Under23 è stato Gherardo Baldini mentre nella Senior si aggiudica il challenge Josep Questi. I due mattatori della stagione si sono aggiudicati una mousse Michelin ed un paio di occhiali marchiati Husqvarna. Un casco Airoh e prodotti Motorex è stato invece il premio per i secondi classificati Luca Manassero (Under23) e Nicolò Bussandri (Senior).

A completare il podio troviamo Jacopo Rossi (Under23) e Claudio Nassetti (Senior) che si portano a casa uno zaino Clacson con cinghie Innteck e un paio di occhiali, sempre marchiati Husqvarna.

Quarto posto per Paolo Degiacomi (Under23) e Marco Andreini (Senior); per loro uno zaino Clacson con cinghie Innteck. Prodotti Motorex invece per i quinti classificati del Challenge 2020 Tommaso Gasparri (Under23) e Diego Ballardini (Senior).

Il casco marchiato Airoh Helmet messo in palio per il Trofeo Airoh Cross Test è andato a Matteo Bresolin come pilota più veloce della stagione all’interno delle prove fettucciato. Per Bresolin è il secondo successo nel Trofeo Airoh Cross Test; nel 2018 infatti il pilota piemontese ha fatto suo il trofeo aggiudicandosi anche allora un bellissimo casco dell’azienda bergamasca di Antonio Locatelli.

A premiare tutti i nuovi campioni italiani molte autorità e sponsor tra cui Tommaso Salvalajo di Motocross Marketing e Maxxis, partner dei Campionati Italiani di Enduro, Giulio Romei e Valter Carbone, presidenti dei Co.Re. Liguria e Piemonte.

Il tricolore Under23/Senior dunque si chiude qui. Il prossimo appuntamento con l’Enduro nazionale è per domenica 25 ottobre con la seconda prova Major a Enego.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.