IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vaccino contro Covid, OMS: “Priorità a personale sanitario e anziani. I giovani potranno aspettare fino al 2022”

Vaccino potrebbe essere la soluzione per proteggere anche i liguri

Più informazioni su

Liguria. La ricerca di un vaccino efficace contro il Covid-19 potrebbe essere la soluzione per sconfiggere definitivamente il virus anche in Liguria. Ma, quando le dosi potranno essere disponibili, non tutti saranno vaccinati subito. Attenzioni prioritarie agli operatori sanitari che lavorano a stretto contatto con i pazienti infetti, e agli anziani, facenti parte della fascia più debole della popolazione. Ma i giovani considerati non fascia a rischio quando potranno essere vaccinati?

“Una persona giovane e in salute potrebbe non essere vaccinata contro il coronavirus fino al 2022” afferma la ricercatrice capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Soumya Swaminathan. Non sarà quindi possibile una vaccinazione di massa rapida contro il Coronavirus che continua a diffondersi anche in Liguria, come dimostrano i dati dei consueti bollettini sanitari.

“La priorità l’avranno gli operatori sanitari e quelli in prima linea, su questo siamo tutti d’accordo – fa chiarezza la ricercatrice dell’OMS, durante un evento su Twitter – Ma anche in quei casi bisognerà stabilire chi corre i rischi più alti. Poi ci saranno gli anziani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.